Portici di Palazzo del Comune, arriva Del Piombo? No, l’ufficio immigrazione. Rossi (Viva Viterbo) in bestia: “Assassini di futuro”

Portici di Palazzo del Comune, arriva Del Piombo? No, l’ufficio immigrazione. Rossi (Viva Viterbo) in bestia: “Assassini di futuro”

"Una pistolettata al cuore della città". Commenta così Filippo Rossi, candidato sindaco di Viva Viterbo, la decisione dell'uscente Leonardo Michelini di mettere l'ufficio immigrazione negli spazi comunali sotto i portici di Palazzo dei Priori.

ADimensione Font+- Stampa

“Una pistolettata al cuore della città”. Commenta così Filippo Rossi, candidato sindaco di Viva Viterbo, la decisione dell’uscente Leonardo Michelini di mettere l’ufficio immigrazione negli spazi comunali sotto i portici di Palazzo dei Priori.

Là dove quelli di Viva Viterbo sognarono, durante gli anni dello sposalizio politico con l’attuale maggioranza, di trasferire i quadri di Sebastiano Del Piombo e spalancare gli spazi ai turistici ci sarà dell’altro. Un banale spazio uffici. 

Rossi è un fiume in piena. Gli va il sangue al cervello e ci va giù di mannaia. Si reca anche a piazza del Plebiscito in notturna (tardo pomeriggio per i meno romantici) e racconta tutta la sua frustrazione per la scelta di quella che definisce “l’amministrazione Michelini-Ciambella”.

“Il mio sogno e quello di Viva Viterbo era quello di portare sotto i portici del Comune le tavole di Sebastiano Del Piombo e una mostra permanente dedicata al genio michelangiolesco. L’amministrazione Michelini-Ciambella ci mette l’ufficio immigrazione, su richiesta della prefettura. E’ provvisorio, risponderanno difendendosi. Ma la follia rimane la stessa, anche perché in Italia non c’è niente di più permanente di ciò che viene presentato come provvisorio”. Le dure parole di Rossi.

Poi affonda: “Io immagino una città bella e attraente, loro prendono una decisione assassina del futuro della città. Potrei dilungarmi su mille perché ma basta dire che questa è una pistolettata al cuore della città, al cuore di tutti noi. Assassini di futuro”.

Nel video caricato sul proprio profilo Facebook Rossi rivolge una domanda: “Avete mai visto una roba del genere in una città che punta a essere turistica?”.