Porte aperte al Teatro dell’Unione, iniziano le visite guidate

Porte aperte al Teatro dell’Unione, iniziano le visite guidate

Il Teatro Unione cerca di tornare al centro dell'immaginario collettivo dei viterbesi. L'ufficio turistico del capoluogo invita alla scoperta di uno dei luoghi più affascinanti della città, ricco di bellezze tutte da ammirare, con una visita guidata in programma per domenica 14 gennaio alle 10,30, in collaborazione con Atcl.

ADimensione Font+- Stampa

Il Teatro Unione cerca di tornare al centro dell’immaginario collettivo dei viterbesi. L’ufficio turistico del capoluogo invita alla scoperta di uno dei luoghi più affascinanti della città, ricco di bellezze tutte da ammirare, con una visita guidata in programma per domenica 14 gennaio alle 10,30, in collaborazione con Atcl.

Il Teatro dell’Unione, opera dell’architetto romano Virgilio Vespignani, fu inaugurato nel 1855 con il Rigoletto. Da allora, con alterne fortune, fulcro della cultura cittadina nelle sue varie espressioni: lirica, prosa, balletto, cinema. 

Un luogo importante, di grandi potenzialità, restituito da poco ai cittadini. Oggi il teatro ha riaperto dopo un lavoro di restauro ed è pronto per essere ammirato da tutti e Valeria Fiorini racconterà la sua storia, insieme a particolari e dettagli anche meno noti.

L’appuntamento è per le 10,30 di fronte al teatro. Costo della visita guidata 8 euro, gratis per bambini fino a 7 anni. Minimo 10 partecipanti. Prenotazione obbligatoria all’ufficio turistico di Viterbo, telefono 0761 226427, mail: [email protected], entro le 19 di sabato 13 gennaio.

Decarta racconta la Tuscia