Farmacia di turno varese
Farmacia di turno milano
Farmacia di turno gela
Farmacia di turno padova
Farmacia sant anna
Farmacia di turno torino
Farmacia di turno taranto
Farmacia di turno agrigento
Farmacia di turno avellino
Farmacia di turno latina
Farmacia unich
Poggino, Saraconi: “Benvengano le iniziative dal basso e la volontà degli imprenditori di fare”

Poggino, Saraconi: “Benvengano le iniziative dal basso e la volontà degli imprenditori di fare”

A lanciare il primo amo nei confronti delle 80 attività commerciali e artigianali del quartiere produttivo di Viterbo è l’assessore del Comune di Viterbo Raffaella Saraconi, che sta lavorando per rilanciare la zona attraverso alcuni bandi

ADimensione Font+- Stampa

Gli imprenditori del Poggino si riuniscono e l’amministrazione comunale ne apprezza lo sforzo. A lanciare il primo amo nei confronti delle 80 attività commerciali e artigianali del quartiere produttivo di Viterbo è l’assessore del Comune di Viterbo Raffaella Saraconi, che sta lavorando per rilanciare la zona attraverso alcuni bandi, che è stata ospite di Sbottonati su Radio Verde nei giorni scorsi. In diretta radiofonica con Simone Carletti e Roberto Pomi l’assessore ha speso parole di apprezzamento per gli sforzi degli imprenditori che hanno deciso di fare una rete per iniziare a rivendicare attenzioni e opere di riqualificazione per il quartiere.

“Quel che accade dimostra la volontà degli imprenditori di fare e sono sicura – ha detto – che si integreranno con l’attività del Comune. Sicuramente possiamo essere una risorsa perché l’ente pubblico può accedere a finanziamenti diversi da quelli che possono ottenere i privati. Spero che ci integreremo per un progetto comune anche se ancora non ne ho parlato con loro. Sicuramente – ancora Saraconi – ci sarà un coordinamento per non sprecare energie e per l’obiettivo comune di riqualificare il Poggino. Dobbiamo dare strutture adeguate e aiutare le imprese ad essere competitive. È positivo che ci sia questo movimento che viene dal basso. Spero – ha concluso – che questo sia stato stimolato anche dagli incontri che abbiamo fatto con alcuni imprenditori per il bando Apea”.