Le notizie da Viterbo e dalla Tuscia

“Più dialogo tra Comune e commercianti”, ecco il new deal voluto da Barelli

“Più dialogo tra Comune e commercianti”, ecco il new deal voluto da Barelli

Tra Palazzo dei Priori e i commercianti si apre la strada del dialogo. Ieri un primo incontro informale per decidere di vedersi una volta al mese e ragionare su come intervenire sulla difficile situazione.

ADimensione Font+- Stampa

Vedersi una volta al mese per lavorare insieme sui problemi del commercio. Questo è il ramoscello d’ulivo inviato da Palazzo dei Priori ai commercianti, specie quelli del centro storico. Nei panni della colomba l’assessore Giacomo Barelli. Ieri un primo incontro, informale, tra il titolare dell’assessorato allo Sviluppo Economico e i comitati e le associazioni della categoria.

Un primo incontro per guardarsi in faccia e dirsi chiaramente che un problema, forse più d’uno, c’è ma che l’unico modo per uscire dal guado è fare squadra e affrontare le criticità uniti: Palazzo e negozi. La prospettiva è interessante, resta da verificare sul campo se le parti in gioco riusciranno a far germogliare situazioni positive. Intanto la stretta di mano è stata chiusa su un accordo: “Vediamoci una volta al mese”. L’invito è rivolto alle associazioni di categoria Confesercenti e Confcommercio e ai rappresentanti dei comitati ‘Centro di Gravità’ e ‘Fare Centro’.

Barelli ha messo sul tavolo la questione del Natale viterbese, volendo giocare d’anticipo e puntando a iniziare da subito la programmazione. Insomma, è stato aperto un tavolo. Un tavolo che magari sarebbe stato utile apparecchiare già qualche decennio fa, ma sordità ed egocentrismi vari ed eventuali sembrano non averlo permesso. Questa volta per Viterbo si apre una sfida interessante, un “new deal” sul fronte del commercio.

Intanto l’amministrazione Michelini vuole rimettere mano al piano del commercio, visto che lo strumento in vigore risale ai gloriosi anni Ottanta. A breve sarà pubblicato un bando per la realizzazione di uno studio, capace di individuare linee guida funzionali per un buon piano. Da parte sua l’amministrazione intende svolgere un lavoro di affiancamento ai commercianti, funzionali per portare a casa fondi regionali o altri possibili.

Due strade sono ora possibili: o la cooperazione sul tavolo o il lancio dello stesso tra le parti.

 

 

Ultimi Commenti

Stefania Maraldi
February 22, 2018 Stefania Maraldi

Belle Immagini! [...]

guarda articolo
Luigi Tozzi
February 22, 2018 Luigi Tozzi

Veramente non si capisce proprio come il buon Dio abbia necessità di dettare un libro [...]

guarda articolo
Elena Buffone
February 21, 2018 Elena Buffone

Tovaglia in foto dell'azienda di design tessile MUSKA (www.muskadecor.com) ⭐ [...]

guarda articolo
Roberto Re
February 19, 2018 Roberto Re

incredibile [...]

guarda articolo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031