Pirozzi va avanti, “issate” sue gigantografie elettorali a Roma

Pirozzi va avanti, “issate” sue gigantografie elettorali a Roma

Non ha il comportamento di chi sta riflettendo su un passo indietro. Gigantografie elettorali a sostegno della candidatura a presidente del Lazio di Sergio Pirozzi stanno comparendo in tutta Roma.

ADimensione Font+- Stampa

Non ha il comportamento di chi sta riflettendo su un passo indietro. Gigantografie elettorali a sostegno della candidatura a presidente del Lazio di Sergio Pirozzi stanno comparendo in tutta Roma.

Con buona pace dei partiti di centrodestra che, da settimane, si arrovellano sull’idea di una trattativa che dovrebbe spingere il sindaco di Amatrice a desistere, grazie alla seduzione di un posto sicuro in Parlamento. E così, mentre i giornali raccontano tutte queste storie, Pirozzi va nei mercati rionali, nelle case della gente. Si fa vedere tra i cittadini.

Silvio Berlusconi vorrebbe come candidato presidente Maurizio Gasparri, Giorgia Meloni punta su Fabio Rampelli. L’unico a cui non dispiacerebbe Pirozzi è Matteo Salvini. Ma la Lega ha già incassato la candidatura di Fontana in Lombardia. E così si rischia un centrodestra depotenziato da una candidatura civica che pesca nello stesso bacino elettorale. Destinazione sconfitta. 

 

 

Foto pubblicata su Termometro Politico

Decarta racconta la Tuscia