Pianoscarano, benvenuti a ‘La via dei Fiori’

Pianoscarano, benvenuti a ‘La via dei Fiori’

Pianoscarano, piccola striscia di terra tra le mura cittadine di Sud-Ovest e il ponte del Paradosso. Terra di tranquillità, laboriosità, sorrisi, enogastronomia poco conosciuta ma ottima e grandi cuori. Pianoscarano, terra di fiori. 

ADimensione Font+- Stampa

Pianoscarano, piccola striscia di terra tra le mura cittadine di Sud-Ovest e il ponte del Paradosso. Terra di tranquillità, laboriosità, sorrisi, enogastronomia poco conosciuta ma ottima e grandi cuori. Pianoscarano, terra di fiori. 

Anche quest’anno torna ‘La via dei Fiori’, appuntamento nell’ambito della 32° edizione di San Pellegrino in Fiore.  Il gruppo ImmaginiAmo Viterbo ha in programma la visita guidata del quartiere in due turni, la mattina del 29 aprile. I posti sono limitati ed è richiesto un contributo di 4 euro per la guida (per Info 3338141503).

Riciclo e manodopera le rette parallele fatte unire in un capolavoro popolare da mani attente ed entusiaste. Mani del quartiere. 

 

Nei giorni 29 e 30 aprile a piazza della Polveriera ci sarà anche il mercato Terra Fiera Contadina con i propri prodotti. I ragazzi organizzeranno anche alle ore 11:00 di entrambe i giorni, presso porta del Carmine, un breve corso gratuito di semina per bambini, che potranno portare a casa il proprio lavoro.

Una grande mano negli allestimenti è stata apportata anche dal vivaio Paparozzi, e dal preziosissimo contributo delle ragazze dello Yarn Bombing di Viterbo, famoso per dare vita e anima con allestimenti di grande impatto. I visitatori avranno la possibilità di vedere in mostra gli antichi fiscoli di fibra di cocco, caratteristici dell’antica lavorazione delle olive al Frantoio del Paradosso.

Nella Chiesa di Sant’Andrea il gruppo giovani della Parrocchia, insieme al Parroco Don Dante, presenterà un allestimento a tema. Venghino signori, venghino. Qui batte un antico cuore viterbese, ancora capace di mostrarsi agli occhi sensibili.