Pesca di frodo al lago di Mezzano, sequestrati le reti e il pescato

Pesca di frodo al lago di Mezzano, sequestrati le reti e il pescato

Identificati e sanzionati per l'attività di pesca di frodo, si sono visti sequestrare il pescato (immediatamente rilasciato) e le reti, in quanto mezzo di pesca non consentito nel lago di Mezzano.

ADimensione Font+- Stampa

Il corpo di Polizia Provinciale di Viterbo, nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione degli illeciti in materia di Caccia e Pesca, durante il controllo notturno del 10 agosto al Lago di Mezzano, ha sorpreso due pescatori di frodo, sprovvisti di licenza e con reti professionali.

Identificati e sanzionati per l’attività di pesca di frodo, si sono visti sequestrare il pescato (immediatamente rilasciato) e le reti, in quanto mezzo di pesca non consentito nel lago di Mezzano.

Sono state comminate sanzioni per oltre 2.000 euro.

Banner
Banner
Banner