Per la direzione vacante del Museo Civico ci sono 90 domande, ma da due mesi si attende la nomina della Commissione

Per la direzione vacante del Museo Civico ci sono 90 domande, ma da due mesi si attende la nomina della Commissione

Ora non resta che attendere l’apertura delle 90 buste. Sono parecchie, speriamo che dentro ci sia il profilo di qualcuno in grado di fare un lavoro con i fiocchi, al di là delle polemiche. E speriamo che dopo 2 mesi e mezzo dalla chiusura del bando, si arrivi alla nomina.

ADimensione Font+- Stampa

Per la direzione del Museo Civico sono arrivate 90 domande, ora si attende la nomina della Commissione giudicante. Il ritardo non è però dovuto al Comune di Viterbo, ma alla Soprintendenza che non ha ancora comunicato il proprio nominativo.

È arrivato un numero impressionante di domande, quasi il doppio rispetto alle circa 50 di cui si era parlato alla chiusura dei termini. Il bando, che mette in palio 40mila euro di incarico in due anni, secondo alcuni esponenti dell’opposizione a Leonardo Michelini, sarebbe stato disegnato addosso ad un candidato “preferito”.

I primi sospetti di un bando poco chiaro, per il quale erano stati previsti pochi giorni a cavallo di Natale ed era stato pubblicato con un titolo fuorviante, era stata lanciata prima dal consigliere comunale di Forza Italia Giulio Marini e dall’ex assessore Giacomo Barelli che avevano tuonato dalle pagine del Messaggero contro l’amministrazione. Marini avrebbe preferito che fosse affidato a personale interno risparmiando i 40mila euro considerati “troppi”. Per fortuna, però questo non è stato perché se il Museo ha bisogno di un rilancio ha bisogno di persone qualificate e di idee fresche. Non ha bisogno di ordinaria amministrazione, ma straordinaria.

L’attacco più pesante da Giacomo Barelli che ha consegnato al quotidiano una busta sigillata “contenente il nome del probabile vincitore dell’avviso”. Come se fosse già stato deciso a tavolino. Ora però non resta che attendere l’apertura delle 90 buste. Sono parecchie, speriamo che dentro ci sia il profilo di qualcuno in grado di fare un lavoro con i fiocchi, al di là delle polemiche. E speriamo che dopo 2 mesi e mezzo dalla chiusura del bando, si arrivi alla nomina.