Per il bilancio c’è ancora qualche giorno: sarà croce o delizia per il centrosinistra

Per il bilancio c’è ancora qualche giorno: sarà croce o delizia per il centrosinistra

I termini di legge ad oggi parlano del 31 marzo come ultima data utile, ma come la storia recente insegna, le proroghe sono sempre dietro l’angolo. La palla è nelle mani del centrosinistra che dovrà provare di averne il controllo approvando il bilancio il prima possibile.

ADimensione Font+- Stampa

Dopo il flop della scorsa settimana la maggioranza si prende una settimana “sabbatica”: per il bilancio occorre aspettare ancora qualche giorno. Può essere la croce o la delizia per il centrosinistra. Dopo la seduta di Consiglio comunale saltata la scorsa settimana a causa della mancanza del numero legale causata dalle assenze di alcuni consiglieri di maggioranza, c’è attesa per la prossima seduta. Un po’ per vedere in che stato versa il centrosinistra, un po’ perché nel mirino c’è l’approvazione del bilancio.

Un fatto che può diventare croce o delizia per la maggioranza. Croce, perché arrivare al dibattito sul bilancio con questo clima di disincanto e disinteresse da parte dei “propri” consiglieri rischia di diventare un suicidio. Sia perché le sedute rischiano di saltare, sia perché è facile che si attivi una sorta di “mercato delle vacche”, con i sì necessari all’approvazione legati a questo o a quell’intervento da inserire in bilancio.

Delizia, perché uno degli impegni che si era presa questa amministrazione all’inizio della consigliatura era quello di portare l’approvazione del bilancio a inizio anno e non a fine anno. Emblematico è in questo caso ciò che è successo a fine 2013 quando il centrosinistra, entrato a Palazzo dei Priori a giugno, si è trovato ad approvare il bilancio preventivo, non approvato dalla vecchia amministrazione, a fine anno.

I termini di legge ad oggi parlano del 31 marzo come ultima data utile, ma come la storia recente insegna, le proroghe sono sempre dietro l’angolo. La palla è nelle mani del centrosinistra che dovrà provare di averne il controllo approvando il bilancio il prima possibile.

Banner
Banner
Banner