Parte il FLeB, ma è bufera: dopo un post di Piotta, 5 Stelle pronti all’esposto all’Anticurruzione

Parte il FLeB, ma è bufera: dopo un post di Piotta, 5 Stelle pronti all’esposto all’Anticurruzione

A Tarquinia al via il Festival della Letteratura Breve, ma è bufera sull’Atcl e il Comune. Ad alzare il polverone è il Movimento 5 Stelle regionale e comunale che sottolinea alcune incongruenze che sarebbero dimostrate da un post di Piotta di luglio scorso.

ADimensione Font+- Stampa

A Tarquinia al via il Festival della Letteratura Breve, ma è bufera sull’Atcl e il Comune. Ad alzare il polverone è il Movimento 5 Stelle regionale e comunale che sottolinea alcune incongruenze che sarebbero dimostrate da un post di Piotta di luglio scorso.

L’amministrazione comunale di Tarquinia aveva aperto un bando, criticato dai cinquestelle per la scarsità di tempo a disposizione di chi fosse interessato a parteciparvi, chiuso poi con l’affidamento all’Atcl, l’Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio, per circa 80mila euro, “con un ribasso dell’1%”, sottolineano la consigliera regionale 5 Stelle Silvia Blasi e il suo omologo comunale Marco Dinelli. “Ma c’è un fatto – proseguono i due – che getta una luce inquietante su tutta la vicenda. Il noto cantautore Piotta, nella sua pagina Facebook ufficiale, il 29 luglio e il 13 agosto postava le date ufficiali del suo tour e annunciava che il 22 Settembre avrebbe fatto tappa a Tarquinia al FLEB 2016, che aprirà proprio quel giorno, come richiesto dal bando di gara che a luglio nessuno poteva conoscere, salvo chi lo ha deciso. Piotta invece era stato già ingaggiato per il giorno di apertura del Festival, un mese prima dell’uscita del bando e della pubblicazione della data ufficiale dell’evento.  Un fatto grave, che se accertato – proseguono i due – coinvolgerebbe la Regione Lazio che ha finanziato l’evento, l’assessore regionale Ravera e il sindaco Mauro Mazzola che a giugno avevano già annunciato la nuova location del FLeB”.

Blasi e Dinelli hanno poi annunciato un prossimo esposto all’Autorità nazionale anticorruzione e un’interrogazione in Regione e in Comune.

La manifestazione intanto prenderà il via domani e terminerà il 25 settembre. In programma, tra le altre cose, i concerti di Piotta, Niccolò Fabi e Calcutta, le lectio brevis e magistralis di Nicola Lagioia e Ascanio Celestini e le lezioni di poesia a cura di Valerio Magrelli. Qui il programma integrale.

Banner
Banner
Banner