Ordine dei giornalisti al voto, per la prima volta il seggio anche a Viterbo

Ordine dei giornalisti al voto, per la prima volta il seggio anche a Viterbo

Novantacinque professionisti e 320 pubblicisti, tanti sono i giornalisti viterbesi chiamati alle urne domenica e lunedì prossimi. Si vota per l’elezione dei consiglieri e del collegio dei revisori dei conti del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti del Lazio e del Consiglio nazionale dell’Ordine.

ADimensione Font+- Stampa

Novantacinque professionisti e 320 pubblicisti, tanti sono i giornalisti viterbesi chiamati alle urne domenica e lunedì prossimi. Si vota per l’elezione dei consiglieri e del collegio dei revisori dei conti del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti del Lazio e del Consiglio nazionale dell’Ordine.

Per la prima volta i seggi saranno allestiti non soltanto a Roma ma anche in due province laziali, Viterbo e Latina. Così facendo i vertici dell’Odg vogliono coinvolgere l’intera categoria evitando ai singoli giornalisti di doversi recare nella Capitale per esprimere il proprio voto.

Sicuramente un impegno importante ma anche un riconoscimento all’attività svolta dall’Ordine regionale e dal sindacato sul territorio provinciale che negli ultimi anni si è concretizzata in dibattiti, convegni e soprattutto nei corsi di aggiornamento professionale.

Per quanto riguarda la Tuscia le urne saranno allestite al Caffè Letterario in via Garbini 59, a Viterbo. Si vota domenica 1 ottobre dalle 11 alle 14 e lunedì 2 dalle 14 alle 19. L’eventuale e probabile ballottaggio si terrà nella stessa sede con gli stessi orari domenica 8 e lunedì 9 ottobre. Possono partecipare al voto i giornalisti iscritti all’Ordine dei Giornalisti, residenti nella provincia di Viterbo, la cui posizione amministrativa risulta in regola. Professionisti e pubblicisti votano ognuno per i propri rappresentanti: per il Consiglio nazionale, per il Consiglio regionale e per quest’ultimo anche per il collegio dei revisori dei conti.