Omaggio a Rossellini al Museo della Navigazione di Capodimonte

Omaggio a Rossellini al Museo della Navigazione di Capodimonte

La conferenza mira a delineare la figura del grande regista, noto in tutto il mondo per i suoi capolavori, come 'Roma, città aperta' e 'Sciuscià', evidenziando il suo interesse per il genere documentario fin dagli inizi della carriera.

ADimensione Font+- Stampa

Giovedì 27 ottobre, alle ore 17,30, in occasione della Giornata Mondiale Unesco del Patrimonio audiovisivo, proclamata dalla Conferenza Generale dell’Unesco nel 2005 con lo scopo di sensibilizzare i Governi, le imprese private e la società civile sul valore del Patrimonio documentario audiovisivo, presso il Museo della Navigazione nelle
Acque Interne di Capodimonte, si svolgerà la conferenza ‘La televisione didattica di Roberto Rossellini: il
documentario narrativo’, seguita dalla proiezione del primo episodio della serie ‘L’età del ferro’, diretto da
Renzo Rossellini Jr con la supervisione di Roberto Rossellini, incentrato sulla storia di un mercante greco che
introduce la tecnica della fusione del ferro nelle terre etrusche. Il documentario fu trasmesso dal secondo
canale della Rai nel 1965.

La conferenza mira a delineare la figura del grande regista, noto in tutto il mondo per i suoi capolavori, come ‘Roma, città aperta’ e ‘Sciuscià’, evidenziando il suo interesse per il genere documentario fin dagli inizi della
carriera. L’occasione consentirà di far conoscere meglio al pubblico l’attenzione che il Museo della
Navigazione nelle Acque Interne rivolge al tema del documentario e dell’audiovisivo al quale, in un prossimo
futuro, si dedicheranno altre iniziative e progetti.

Ingresso libero e gratuito.
Relatori della conferenza saranno: Caterina Pisu, direttrice del Museo della Navigazione nelle Acque Interne. Ha dedicato parte della sua attività professionale alla comunicazione, coordinando il primo corso di giornalismo e comunicazione archeologica nel 2007, con la partecipazione di importanti firme della carta stampata, come Fabio Isman, e della televisione, come Cinzia Terlizzi (Tg2); è stata membro della giuria internazionale del Festival di shortfilms “Musées emportables”, Parigi, dal 2014 al 2016.

Maurizio Pellegrini, funzionario archeologo della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per
l’Area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale, è stato l’unico fotografo italiano
presente in Iran durante la rivoluzione islamica del 1978-79. Documentarista, ha realizzato filmati didattici
per la Soprintendenza in occasione di mostre, esposizioni ed attività didattiche. E’ autore e regista, insieme
all’antropologa Ebe Giovannini, del documentario “L’ultimo mastro d’ascia. Un viaggio nelle memorie”,
realizzato per il Museo della Navigazione nelle Acque Interne di Capodimonte. E’ responsabile del
Laboratorio di Didattica e Promozione visuale della Soprintendenza.

rossellini-2

Banner
Banner
Banner