Riunione Pd su caso Viva Viterbo, Bizzarri : “se ci creano sempre problemi, è un problema”

Riunione Pd su caso Viva Viterbo, Bizzarri : “se ci creano sempre problemi, è un problema”

Parole di fuoco da Daniela Bizzarri anche Filippo Rossi e amministrazione. "se non sa fare il presidente del Consiglio deve studiare". E sulla Giunta "Fintanto che gli assessori non dialogano, non saremo più disponibili ad alzar la mano per loro”.

ADimensione Font+- Stampa

Daniela_BizzarriLe parole di Pepponi? Non sono da privato cittadino. È come se io insultassi Michelini. Se uno ha un ruolo politico è normale che succeda questo”. È il commento della consigliera Pd Daniela Bizzarri che poi annuncia una riunione del partito nel pomeriggio di oggi per discuterne, anche se questo non lo dice chiaramente.

 

Alessandro Pepponi dice che ha parlato da privato cittadino, perché ve la siete presa così?

“È come se io insultassi Michelini. Se uno riveste un incarico politico dovrebbe evitare di dire queste cose”.

 

Siete incazzati neri?

“Sì abbastanza, oggi abbiamo la riunione del gruppo consigliare e dell’Unione Comunale, è giusto sentire il parere di tutti”

 

Parlerete dell’alleanza con Viva Viterbo?

“Non solo, anche di come riassestare la maggioranza. Ognuno dirà il suo pensiero”.

 

Siete stanchi di questo alleato?

“Se ogni volta ci creano un problema, è un problema. Già ce ne hanno creati con i Facchini di santa Rosa. Quella mozione non andava presentata, errore del presidente del Consiglio. Non andava discussa perché non era all’ordine del giorno perché stavamo parlando delle linee guida per la nuova Macchina di santa Rosa e non della Commissione. Insomma Rossi doveva respingere la discussione della mozione e se non sa fare il presidente del Consiglio deve studiare e imparare”.

 

Stareste meglio con Viva Viterbo all’opposizione?

“Non penso sia questa la volontà, ma non lo so perché non ho parlato con nessuno”

 

Lei è per mandarli via?

“Non credo si arriverà a mandarli via, al massimo credo che ci possa essere una correzione. Io vorrei ci fosse un po’ di armonia senza personalismi”.

 

Se loro hanno il coltello tra i denti, come fate?

“Se vogliono la guerra che guerra sia, però penso ci serve una volontà di condivisione. Se non c’è si va avanti a colpi di maggioranza”.

 

Come è messa l’amministrazione?

“Non è messa tanto bene. Con alcuni assessori si dialoga, con altri molto meno. Fintanto che gli assessori non dialogano, non saremo più disponibili ad alzar la mano per loro”.