Oggi la manifestazione di Viterbo Civica per la sicurezza: ecco cosa verrà chiesto al Prefetto

Oggi la manifestazione di Viterbo Civica per la sicurezza: ecco cosa verrà chiesto al Prefetto

Viterbo Civica presenta la liste delle richieste che farà al Prefetto: mezzi e personale per le forze dell’ordine, controlli contro gli affitti in nero, riapertura isole ecologiche e una mail per le segnalazioni.

ADimensione Font+- Stampa

Mezzi e personale per le forze dell’ordine, controlli contro gli affitti in nero, riapertura isole ecologiche e una mail per le segnalazioni. Viterbo Civica presenta la liste delle richieste che farà al Prefetto. È prevista per le 12 di oggi, sabato 12 marzo, la manifestazione per la sicurezza organizzata in piazza del Comune da Viterbo Civica.

Lucio Matteucci e i suoi, dopo aver raccolto i “parteciperò” di semplici cittadini e di politici di centrodestra e centrosinistra, proveranno a farsi ricevere dal Prefetto per parlare di 5 argomenti inseriti in un documento che sarà firmato dai partecipanti alla manifestazione.

“Dall’alto – scrive Viterbo Civica – ci ripetono che dati alla mano i reati sarebbero in diminuzione, ma la cronaca giornaliera dice tutt’altro, dopo i recenti fatti della scorsa settimana, il livello di insicurezza tra i cittadini è aumentato, cresce anche la rassegnazione di tanti che ormai sfiduciati subiscono vessazioni e non si rivolgono più alle forze dell’ordine. Invece noi crediamo che insieme, istituzioni, cittadini e forze dell’ordine possiamo vincere la battaglia per la sicurezza”.

 

Nel documento ci saranno questi cinque punti:

1) Richiesta di altro personale e di mezzi per la tutela del territorio;
2) Istituzione di un fondo per un nucleo interforze gestito dal Comune (in pratica il contributo benzina per le forze dell’ordine);
3) Controllo a tappeto degli affitti in nero, il non dichiarare quante persone effettivamente occupano un appartamento, comporta la non identificazione da parte della Questura, di soggetti potenzialmente pericolosi;
4) Riapertura delle isole ecologiche sequestrate. Non è possibile dover arrivare a Grotte per buttare un televisore o materiali di risulta, questo problema aumenta in modo esponenziale l’abbandono indiscriminato di rifiuti nelle campagne e nei boschi vicino a Viterbo;
5) Istituzione di una mail per le segnalazioni, anche in forma anonima. Forniamo i mezzi per cui i cittadini possano diventare controllori del proprio territorio e segnalare discariche abusive, vendita di alcolici fuori orari, persone affittuarie in nero e tutte quelle criticità che riguardano la sicurezza della nostra comunità.

Decarta racconta la Tuscia