Oggi il via libera al bilancio, poi spazio al processo a Viva Viterbo

Oggi il via libera al bilancio, poi spazio al processo a Viva Viterbo

Il dopo bilancio è quello che ora sembra interessare di più gli ambienti della maggioranza. Tra voci di nuove alleanze nella destra cittadina, con Rossi che sembrerebbe vicino a Fratelli d’Italia e addirittura a Fondazione, e attacchi diretti, come quelli di Mario Quintarelli e di Livio Treta, che hanno detto chiaramente che il tradimento sul bilancio sarà fatto pagare, sembra quasi certa la resa dei conti a fine voto.

ADimensione Font+- Stampa

Oggi la maggioranza archivia la pratica bilancio e apre la crisi politica. Almeno così dovrebbe. Se non è certa la prima parte di questa affermazione, lo è la seconda. Tutto dipenderà però dal comportamento di Viva Viterbo e da quanto il resto della maggioranza sia disponibile a trattare con il duo Filippo Rossi-Maria Rita De Alexandris.

La prima partita che si gioca infatti è quella del bilancio, favorita da un Consiglio comunale in seconda convocazione che parte con il favore di qualche assente tra i più critici. Il centrosinistra è convinto, stanti anche le probabili assenze tra le fila della minoranza, di potercela fare tranquillamente e così dovrebbe essere. La vera incognita sembra essere solamente il voto di Viva Viterbo, che ha proposto corposi emendamenti al documento presentato dall’assessore Luisa Ciambella. Delle “provocazioni” come le ha chiamate lo stesso Rossi in un’intervista a Tusciaweb.

Il dopo bilancio è quello che ora sembra interessare di più gli ambienti della maggioranza. Tra voci di nuove alleanze nella destra cittadina, con Rossi che sembrerebbe vicino a Fratelli d’Italia e addirittura a Fondazione, e attacchi diretti, come quelli di Mario Quintarelli e di Livio Treta, che hanno detto chiaramente che il tradimento sul bilancio sarà fatto pagare, sembra quasi certa la resa dei conti a fine voto.

A rimetterci potrebbe essere Giacomo Barelli, che ha trovato come unico e insolito alleato Melissa Mongiardo, indipendente in casa Pd che si è espressa contro una eventuale cacciata dell’assessore di Viva Viterbo. Oggi intanto il bilancio, che sarà approvato con numeri risicati. Poi si vedrà.