Oggi il Consiglio sull’immigrazione e ghetto alla fiera, Michelini: “Quella struttura durerà tre mesi”

Oggi il Consiglio sull’immigrazione e ghetto alla fiera, Michelini: “Quella struttura durerà tre mesi”

Il sindaco già nell’incontro con il Prefetto della scorsa settimana ha proposto “un protocollo di intesa da far firmare a gestore dei centri, ai sindaci dei comuni e dalla Prefettura. Devono sedersi in un unico tavolo e pensare ad una strategia per rendere l’accoglienza proficua e dare un senso alla presenza dei migranti sul territorio”.

ADimensione Font+- Stampa

Oggi il Consiglio comunale straordinario sull’immigrazione: tre proposte della minoranza, la posizione del sindaco è comunque chiara: “Alla fiera massimo 3 mesi, poi tocca al Comune esprimersi”. A partire dalle 9.30 presso la sala d’Ercole la discussione sulla situazione dei centri straordinari di accoglienza e in particolare del ghetto che sta nascendo alla Fiera di Viterbo nel quale saranno ospitati in container una sessantina di migranti. La discussione partirà dai tre documenti presentati dall’opposizione. Uno di Chiara Frontini, uno del Movimento 5 Stelle e uno della restante parte della minoranza. La posizione del sindaco Leonardo Michelini è stata esplicitata già nei giorni scorsi in occasione dell’incontro organizzato da Fondazione.

“Sono stato informato dopo che le cose sono state fatte – ha detto Michelini in riferimento al Centro della Fiera – ma quel che è certo è che se l’insediamento superasse i tre mesi da provvisorio diventerebbe definitivo e dovrebbe avere l’ok degli uffici, che potrebbero anche dire che lì non ci può stare”. Potrebbero, ma non è detta. “Il problema che ci compete – ha aggiunti – è un problema di tipo urbanistico. Quella struttura provvisoria non può durare più di tre mesi. Il sistema migliore è la distribuzione diffusa. Devono essere coinvolti i comuni della provincia con un sistema diffuso”.

Il sindaco già nell’incontro con il Prefetto della scorsa settimana ha proposto “un protocollo di intesa da far firmare a gestore dei centri, ai sindaci dei comuni e dalla Prefettura. Devono sedersi in un unico tavolo e pensare ad una strategia per rendere l’accoglienza proficua e dare un senso alla presenza dei migranti sul territorio”.

Domani invece il sopralluogo della 4a Commissione in zona Fiera nell’area che ospiterà il Centro d’accoglienza.

Banner
Banner
Banner