Nucleo sommozzatori, Terrosi: “Stupita di una chiusura così rapida”

Nucleo sommozzatori, Terrosi: “Stupita di una chiusura così rapida”

Il deputato Pd Alessandra Terrosi interviene sulla chiusura del nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterto. Era stata lei, lo scorso aprile, a presentare un'interrogazione al ministero dell'Interno.

ADimensione Font+- Stampa

terrosi 2“Non mi aspettavo una chiusura così rapida del nucleo sommozzatori di Viterbo”, interviene così il deputato Pd Alessandra Terrosi. La vicenda della chiusura del nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo sta facendo parecchio discutere in queste ore. Il problema era emerso nel marzo scorso e il sindaco Leonardo Michelini era intervenuto pubblicamente dichiarando che avrebbe lavorato per garantire il mantenimento operativo del presidio.

Lo stesso primo cittadino aveva annunciato che era sua intenzione rivolgersi, insieme ai parlamentari locali, al ministero dell’Interno. Intervento che effettivamente c’è stato, attraverso un’interrogazione scritta presentata al ministero dal deputato del Partito Democratico Terrosi.

“Sono stupita di una chiusura così rapida – dichiara il deputato Terrosi -. Dal ministero avevamo avuto rassicurazioni che comunque il nucleo sarebbe rimasto attivo a Viterbo almeno per buona parte del 2015. Una chiusura così tempestiva ci coglie di sorpresa. E’ mia intenzione comunque di attivarmi presso il ministero per capire come stanno le cose”.

Per il deputato la chiusura del nucleo sarebbe un fatto negativo per la Tuscia, perché si va a penalizzare la sicurezza dei cittadini di questa zona. A domanda sulla duplicazione dei ruoli tra vigili del fuoco e protezione civile e sull’opportunità di questo percorso Terrosi ha preferito sottrarsi: “Non è il caso di contrapporre le due realtà. Il ministero farà le sue valutazioni di opportunità”.