Nevischio su Viterbo, neve abbondante sui Cimini e Gradoli. Montefiascone e Bagnoregio imbiancate

Nevischio su Viterbo, neve abbondante sui Cimini e Gradoli. Montefiascone e Bagnoregio imbiancate

Buona parte della Tuscia si è svegliata tra neve, nevischio e pioggia. Anche sul capoluogo è scesa la neve, soprattutto nei quartieri più alti alle pendici della Palanzana (Barco, Murialdo, la Pila). Imbiancata Bagnaia e diversi centimetri di neve hanno coperto già da stamattina Strada Romana.

ADimensione Font+- Stampa

Buona parte della Tuscia si è svegliata tra neve, nevischio e pioggia. Anche sul capoluogo è scesa la neve, soprattutto nei quartieri più alti alle pendici della Palanzana (Barco, Murialdo, la Pila). Imbiancata Bagnaia e diversi centimetri di neve hanno coperto già da stamattina Strada Romana.

Neve anche sui Cimini, con relativi paesi: Ronciglione, Canepina e Soriano nel Cimino; abbracciati dai fiocchi bianchi. Abbondante nevicata anche sul lago di Bolsena nella zona di Gradoli e neve su Montefiascone. Imbiancata anche Bagnoregio e la zona della Teverina, anche se in maniera leggera. 

Bianco Belcolle e San Martino. La parte della città di Viterbo del centro invece non ha visto i fiocchi, al massimo un po’ di nevischio.  

Le previsioni meteo dicono che nelle prossime ore un vortice freddo attraverserà le regioni centrali coinvolgendo anche il Sud, la Sardegna e le regioni di Nord Est. I settori più penalizzati saranno quelli tirrenici, appenninici, Marche e Romagna, dove sono attesi fenomeni anche a carattere temporalesco e grandinigeno, con limite della neve a quote collinari, fiocchi possibili fino a 300-400m nel momento di maggiore intensità. Le precipitazioni potranno assumere carattere nevoso nelle città di Perugia, l’Aquila, Avezzano, Urbino, Fabriano, Campobasso, Norcia e Potenza. Non si prevedono tuttavia accumuli rilevanti sotto i 700m, fino a 10 centimetrial di sopra dei 900-1100 metri.