Nella Tuscia alcuni dei soccorritori e cani che hanno recuperato i sopravvissuti dell’Hotel Rigopiano

Nella Tuscia alcuni dei soccorritori e cani che hanno recuperato i sopravvissuti dell’Hotel Rigopiano

A Piansano e Tuscania alcuni dei soccorritori e i cani che hanno recuperato i sopravvissuti dell'Hotel Rigopiano. Sono arrivati nella Tuscia domenica, per festeggiare insieme la giornata dell'amicizia. Rispondendo così all'invito rivolto dai comuni di Piansano e Tuscania che, insieme all'associazione Crescere con Lode Onlus, hanno donato al Soccorso Alpino un defibrillatore e un generatore elettrico, acquistati tramite un'iniziativa di solidarietà sul territorio.

ADimensione Font+- Stampa

A Piansano e Tuscania alcuni dei soccorritori e i cani che hanno recuperato i sopravvissuti dell’Hotel Rigopiano. Sono arrivati nella Tuscia domenica, per festeggiare insieme la giornata dell’amicizia. Rispondendo così all’invito rivolto dai comuni di Piansano e Tuscania che, insieme all’associazione Crescere con Lode Onlus, hanno donato al Soccorso Alpino un defibrillatore e un generatore elettrico, acquistati tramite un’iniziativa di solidarietà sul territorio.

La giornata si è suddivisa tra Piansano e Tuscania. Al mattino, alle 10,30, gli ospiti sono arrivati e hanno incontrato la comunità, le istituzioni, le associazioni. Incontro culminato con la messa celebrata dal parroco don Andrea Mareschi. Alle 11,30 in piazza del Mercato i giovani casari piansanesi si sono esibiti in una dimostrazione di produzione del formaggio. Al termine l’aperitivo per tutti offerto dal Bar Centrale.

Il gruppo si è poi spostato a Tuscania per incontrare la comunità locale, partecipare al pranzo di beneficenza a favore del progetto stesso e incontrare nel pomeridiano istituzioni e associazioni, presso il palazzo comunale, dove è avvenuta la consegna del defibrillatore e del generatore elettrico.

A conclusione, visita al centro storico di Tuscania, ricostruito dopo il terremoto del 1971.
soccorso alpino 02

Banner
Banner
Banner