Montefiascone punto di riferimento <br> per il “nuoto baby” nel centro Italia

Montefiascone punto di riferimento
per il “nuoto baby” nel centro Italia

Nella Tuscia un'eccellenza del "nuoto baby". Si tratta del centro sportivo di Montefiascone Orizzonte Blu, dove una squadra giovane sta costruendo un progetto importante.

ADimensione Font+- Stampa

nuoto baby 2Il centro sportivo Orizzonte Blu di Montefiascone punto di riferimento importante nel centro Italia per il “nuoto baby”.

Moltissimi i bambini dai due ai 24 mesi che hanno partecipato all’inizio di novembre nella piscina di Montefiascone con i loro genitori, al ‘Baby Acquatic’s Day, organizzato col patrocinio del Comune di Montefiascone, della Provincia di Viterbo, dell’Asl di Viterbo e del Consiglio Regionale del Lazio. Presenti molte autorità del mondo della salute e dello sport, con il riconoscimento del vicesindaco Fernando Fumagalli e dell’assessore Mario Trapè, attenti alla sensibilizzazione del territorio nei confronti della salute e del benessere in età infantile.

L’evento a carattere nazionale si è svolto nel centro sportivo Orizzonte Blu, organizzato dai responsabili del progetto per la didattica natatoria neonatale e della divulgazione del “nuoto baby” nel centro Italia, Eleonora e Veronica Riccardi, Emanuele Narcisi, con il sostegno delle istruttrici Mari Elisabetta e Barbara Boschi, in collaborazione con la Scuola Nazionale di Educazione Acquatica Infantile della Dott.ssa Manuela Giletto, riconosciuta a livello europeo come principale referente in Italia per le attività acquatiche del “Percorso Nascita”.

nuoto baby 6Per la Giletto, che ha ideato e pubblicato nel 1990 il metodo didattico sensoriale oggi usato nelle piscine di Italia per insegnare ai bambini dai 2 ai 36 mesi (www.nuotobaby.it), il centro di Montefiascone rappresenta un punto di riferimento importante nel centro-Italia, dove la formazione degli operatori, sicurezza e igiene a misura di bebè, garantiscono le condizioni necessarie per stabilire tra genitori e bambini, sani o disabili, una simbiosi immediata.

Il principale obiettivo del “nuoto baby” è di far acquisire sicurezza in acqua al bambino, insegnandogli a nuotare autonomamente e a sviluppare in acqua una crescita armonica e completa. Questa attività aiuta anche a prevenire e migliorare alcuni difetti psicomotori, che possono verificarsi al momento del parto, rinforza inoltre il sistema cardiocircolatorio, respiratorio e scheletrico del bambino, ristabilendo atteggiamenti posturali corretti e favorendo la fiducia nel sé.

Inoltre, imparare a nuotare in età precoce, garantisce al bambino una evoluzione intellettiva a largo raggio ed arricchisce tutto il suo sviluppo, oltre che rappresentare un’importante prevenzione alla mortalità infantile per annegamento.

“Il richiamo del riflesso di apnea” spiega la Giletto “fornisce le capacità necessarie per risalire in superficie, per poi condurre i piccoli a porsi in galleggiamento per il rifornimento di aria”.nuoto baby 4

Oggi, attraverso l’adesione al progetto A.Q.E.A. della Dott.ssa Giletto già promosso anche dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Montefiascone si dota di una novità assoluta e un valore aggiunto, con un centro sportivo certificato nel nostro territorio, capace di consentire un’esperienza meravigliosa per il benessere di tutta la famiglia.