Montefiascone per Castelluccio, la meglio gioventù del colle falisco realizza una mostra fotografica per Norcia

Montefiascone per Castelluccio, la meglio gioventù del colle falisco realizza una mostra fotografica per Norcia

Gli organizzatori tengono a precisare che ci sarà un contatto diretto con il sindaco e l'assessore alla cultura del Comune di Norcia e che il ricavato sarà interamente devoluto al borgo di Castelluccio per l'installazione di strutture temporanee dedicate all'accoglienza dei turisti che vorranno godere della famosissima “fioritura” anche durante la prossima stagione estiva.

ADimensione Font+- Stampa

‘Rifiorire dal terremoto: Montefiascone per Castelluccio’. Questo il titolo della mostra fotografica, patrocinata dal Comune di Montefiascone, ideata e organizzata da ‘La Piccola Galleria’ di Rossana Mari in collaborazione con l’associazione ‘Libera Voce’ e la ‘Sala Posa Scatto Matto’ proprio per veder rinascere, attraverso numerosi scatti fotografici di fotoamatori e fotografi professionisti, il tanto amato borgo di Castelluccio di Norcia, raso al suolo dai tragici eventi sismici che hanno devastato il Centro Italia.

Le opere saranno ospitate all’interno della suggestiva cornice delle ex Carceri della Rocca dei Papi dal 3 dicembre al 7 gennaio con orario 10.30/12.30 e 15.00/18.30; ai visitatori sarà richiesta una libera offerta all’entrata ed avranno la possibilità di prenotare uno o più scatti per poi acquistarli.

Ogni cella ospiterà gli scatti di uno o più fotografi non solo del panorama falisco e della provincia di Viterbo, ma anche di tanti altri provenienti da paesi dell’Umbria che hanno accolto con grande entusiasmo l’invito.

Una cella, in particolare, sarà dedicata a opere letterarie e pittoriche mentre altre due saranno messe a disposizione dell’Istituto Comprensivo “A. Molinaro” che parteciperà attivamente all’evento con testi di scrittura creativa realizzati dagli alunni e inerenti al tema: ‘Il sisma: un mostro da domare con la solidarietà a la voglia di vivere’.

Gli organizzatori tengono a precisare che ci sarà un contatto diretto con il sindaco e l’assessore alla cultura del Comune di Norcia e che il ricavato sarà interamente devoluto al borgo di Castelluccio per l’installazione di strutture temporanee dedicate all’accoglienza dei turisti che vorranno godere della famosissima “fioritura” anche durante la prossima stagione estiva.

Non resta che accogliere l’invito a partecipare numerosi a questa lodevole iniziativa in cui, ancora una volta, l’arte la fa da protagonista e si mette al servizio della solidarietà.

terremoto

Banner
Banner
Banner