Monica Cirinnà fa i suoi auguri ai neo sposi Pietro e Ivaylo

Monica Cirinnà fa i suoi auguri ai neo sposi Pietro e Ivaylo

Poco dopo la prima unione civile celebrata nella Tuscia, la Senatrice Pd ha fatto recapitare un messaggio di auguri alla coppia

ADimensione Font+- Stampa

Anche la Tuscia ha avuto la sua prima unione civile, quella di Pietro e Ivalyo, che domenica si sono sposati a Civita Castellana davanti al sindaco Gianluca Angeletti. Una prima unione civile che ne richiamerà molte altre. La prossima tocca al capoluogo, dove è prevista sia un’unione che la ratifica del matrimonio contratto da due donne in Portogallo.

In tantissimi alla cerimonia civitonica, ma c’era qualcuno che avrebbe voluto essere presente e non ha potuto: la senatrice Monica Cirinnà, il cui cognome è indissolubilmente legato alla legge che ha permesso l’unione dei due neo-sposi. La senatrice Pd, infatti, avrebbe voluto essere con loro durante il fatidico “sì”, ma per impegni personali non è potuta recarsi a Civita Castellana.

Questo non vuol dire che si sia dimenticata di loro. Dopo una lunga chiacchierata epistolare con il consigliere comunale Gianluca Salza e dopo aver visto le foto della giornata, la Cirinnà ha voluto inviare ai due un messaggio speciale di auguri: “Ai due mariti Piero e Ivaylo i miei auguri di felicità. Andiamo avanti insieme, Monica Cirinnà”.

Ora i riflettori si spengono su Pietro e Ivalyo, che dopo due anni di attesa hanno potuto coronare il loro sogno: sposarsi in Italia, senza dover ricorrere a viaggi improvvisati per ottenere quello che da tempo sarebbe dovuto essere un loro diritto. La felicità della coppia è palpabile e lo si evince anche dalle parole che Pietro ha lasciato su facebook dopo le nozze: “Vogliamo fare un ringraziamento pubblico al sindaco Gianluca Angelelli per il sostegno che ci ha dato e a tutta l’amministrazione comunale a rendere il 9 ottobre un giorno speciale per noi e per tutta la cittadinanza, ancora grazie Gianluca per come hai celebrato la nostra unione emozionante, ci permettiamo di darti del tu grazie. Piero Conti e Ivaylo Borisov Conti”.

Banner
Banner
Banner