Miracolo ad Acquapendente, Andrea Alessi fa risorgere il Museo della Città

Miracolo ad Acquapendente, Andrea Alessi fa risorgere il Museo della Città

Miracolo ad Acquapendente. Niente di sacro, per carità, ma un bel miracolo laico da segnalare è stato compiuto. Merito della visione, professionalità e impegno del nuovo direttore del Museo della Città Andrea Alessi.

ADimensione Font+- Stampa

Miracolo ad Acquapendente. Niente di sacro, per carità, ma un bel miracolo laico da segnalare è stato compiuto. Merito della visione, professionalità e impegno del nuovo direttore del Museo della Città Andrea Alessi.

Quanto di significativo è accaduto è riassumibile in due numeri, anzi due percentuali: più 71% e più 94%. Dati che Alessi snocciola con grande soddisfazione: “Il Museo della Città di Acquapendente ha visto un incremento dei dati di affluenza davvero entusiasmante. Secondo i dati, rispetto allo scorso anno e fino ad agosto è stato raggiunto +71% di presenze complessive, addirittura +94% le persone paganti”.

Un vero capolavoro di gestione messo a segno in quello che, erroneamente, potrebbe essere considerato un posto remoto della provincia di Viterbo. E invece il saper fare di Alessi sta dimostrando che la provincia viterbese ha tanto da dire, basta organizzare e raccontare bene il tutto.

Il Museo Civico di Acquapendente costituisce un “sistema museale integrato” che si articola in tre sedi espositive (Palazzo Vescovile, Torre Julia de Jacopo e Pinacoteca di San Francesco) e rientra nel “Sistema museale del lago di Bolsena”.

In particolare il Palazzo Vescovile, edificio ricavato dell’antico Palazzo Oliva, vanta una ricca collezione di reperti ceramici medievali e rinascimentali, oltre alla vasta raccolta d’arte sacra proveniente dalla cattedrale e dalle altre chiese di Acquapendente. Inoltre, per i prossimi mesi, verranno presentati venti pezzi inediti tra dipinti dal ’400 all’800, oggetti liturgici, stemmi monumentali e iscrizioni lapidee in marmo. I “Mai visti” di Acquapendente saranno in esposizione presso il Palazzo Vescovile dall’8 dicembre 2016.

Il Palazzo Vescovile è aperto dal lunedì al giovedì su prenotazione; venerdì, sabato, domenica, festivi e prefestivi: dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00.
Info e prenotazioni: Tel: 0763730246 / 0763730065; e-mail: [email protected]

acquapendente-02

Decarta racconta la Tuscia