Migranti, Tomei: “Se c’è un regime di straordinarietà la Prefettura ce lo scriva nero su bianco”

Migranti, Tomei: “Se c’è un regime di straordinarietà la Prefettura ce lo scriva nero su bianco”

Una vicenda simile si è verificata anche a Viterbo dove all’ex Fiera secondo l’ex sindaco Giulio Marini sono state ignorati i vincoli urbanistici e si paventerebbe anche l’abuso edilizio.

ADimensione Font+- Stampa

“Se c’è un regime di straordinarietà, ce lo scrivano nero su bianco”. Il sindaco di Blera Elena Tomei lunedì (qui) ha partecipato alla conferenza stampa del Partito Democratico organizzata per parlare della questione dei migranti sul territorio provinciale e per criticare l’atteggiamento della Prefettura che dimostra di preferire le assegnazioni dirette ai privati, i grandi centri e la negazione del confronto con i Comuni della provincia di Viterbo.

A Civitella Cesi la Prefettura ha letteralmente spedito allo sbaraglio una ventina di persone ospitate per due giorni in una struttura senza acqua né luce, lontana da tutto e da tutti, dove non prendono i telefoni. Una situazione che ha fatto da mesi saltare sull’attenti il sindaco Elena Tomei che ha fatto di tutto per evitare che ciò potesse accadere. Ma senza fortuna. “Dalla Prefettura dicono che dobbiamo stare tranquilli e che ci pensano loro, ma non va bene. Innanzitutto perché i centri sono nel territorio comunale e dobbiamo garantire l’integrazione. Poi perché se ci sono delle irregolarità in assenza di comunicazioni ufficiali, dobbiamo agire in regime ordinario e fare le segnalazioni. Dicono che siamo in regime straordinario, ma se è così non basta che ce lo dicono, ce lo mettano nero su bianco”.

Una vicenda simile si è verificata anche a Viterbo dove all’ex Fiera secondo l’ex sindaco Giulio Marini (qui) sono state ignorati i vincoli urbanistici e si paventerebbe anche l’abuso edilizio. Ma la straordinarietà secondo quanto dice il sindaco Elena Tomei e quanto detto dai deputati democratici Alessandra Terrosi e Alessandro Mazzoli (qui) non esiste ancora.

 

Banner
Banner
Banner