Microchip Day, a Tuscania il randagismo si combatte così

Microchip Day, a Tuscania il randagismo si combatte così

Microchip Day, un'iniziativa importante. Con l’arrivo della bella stagione, inizia ad affacciarsi il problema dell’abbandono degli animali e l’aumento del randagismo. Il Comune di Tuscania, in un’ottica di prevenzione, organizza il 31 Marzo, il Microchip Day, una intera giornata dedicata al benessere futuro dei fedeli amici a quattro zampe.

ADimensione Font+- Stampa

Microchip Day, un’iniziativa importante. Con l’arrivo della bella stagione, inizia ad affacciarsi il problema dell’abbandono degli animali e l’aumento del randagismo. Il Comune di Tuscania, in un’ottica di prevenzione, organizza il 31 Marzo, il Microchip Day, una intera giornata dedicata al benessere futuro dei fedeli amici a quattro zampe.

Presso la località il Pratino, un veterinario della Asl di Viterbo sarà a disposizione per l’impianto dei microchip e per la procedura all’anagrafe canina che rende possibile un vero e proprio censimento degli animali che popolano le nostre case. Con pochi e indolori gesti, sarà applicato sottopelle questo piccolo dispositivo che permetterà di
rintracciare il proprio cane in caso di smarrimento o nei casi peggiori di abbandono.

L’applicazione del microchip è assolutamente innocua e non provoca nell’animale nessuna reazione estranea all’organismo. Il Microchip Day rientra in un progetto di prevenzione e di giusta informazione che le istituzioni rivolgono ai cittadini nel rispetto delle norme e delle regolamentazioni in materia di animali da compagnia.