“Mi Rasna”, a maggio uscirà il videogioco sugli etruschi 

“Mi Rasna”, a maggio uscirà il videogioco sugli etruschi 

“Mi Rasna – Io sono etrusco” uscirà a maggio su GamePlay e sarà ambientato proprio nella dodecapoli etrusca a cavallo tra Toscana, Lazio e Umbria.

ADimensione Font+- Stampa

Gli etruschi diventano un videogames. Uscirà a maggio su GamePlay e sarà ambientato proprio nella dodecapoli etrusca a cavallo tra Toscana, Lazio e Umbria. Maurizio Amoroso, 45 anni, fondatore della Entertainment Game Apps, è un programmatore che ha sempre avuto la passione per la storia e i giochi di ruolo. “La storia mi è sempre piaciuta tanto e ho sempre sognato di fare un videogioco”.

Prima di “Mi Rasna’, Amoroso con la sua società ha già realizzato altri tre giochi storici, ambientati però nel medioevo. “Siamo in contatto con tre poli museali e tre soprintendenze – afferma Amoroso – Se tutto andrà bene, a breve avremo una quindicina di musei nazionali da aggiungere al gioco. Anche da qui rivolgo un invito a contattarci ai vari musei che hanno reperti etruschi che volessero partecipare”.

La partecipazione e il coinvolgimento qui richiesto non è di natura economica ma relativo alla possibilità di utilizzare il materiale, i reperti e la documentazione legata al popolo etrusco, in gestione o di proprietà degli Enti (Parchi, Aree Archeologiche e Musei). Il contributo in questione sarà inserito all’interno del prodotto video ludico nel quale i contenuti forniti avranno visibilità e saranno valorizzati.

Per realizzare “Mi Rasna – Io sono etrusco” ci si è avvalsi della collaborazione anche degli archeologi. Parte dei ricavi saranno reinvestiti in progetti di ricerca e di scavo sugli etruschi. Alcune location della Tuscia viterbese costituiranno la mappa a disposizione del giocatore. Città previste sulla mappa di gioco: 1) Toscana: Arezzo, Artimino, Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Cortona, Fiesole, Isola d’Elba, Massa Marittima, Murlo, Orbetello, Pitigliano, Populonia, Roselle, Sarteano, Saturnia, Sovana, Talamone, Vetulonia, Volterra; 2) Lazio: Acquarossa, Bisenzio, Bolsena, Bomarzo, Caere, Castel d’Asso, Cerveteri, Faleri Novii, Gravisca, Norchia, Orte, Pyrgi, Regisvilla, Rofalco, San Giuliano, Santa Marinella, Sutri, Tarquinia, Tolfa, Tuscania, Veio, Vulci; 3) Umbria: Perugia, Orvieto, Todi.

ll Progetto Mi Rasna – Io sono etrusco vuole valorizzare la ricchissima storia di questo antico popolo italico, accompagnando l’utente verso la conoscenza dell’antica Civiltà Etrusca. L’ambientazione storica in cui è calato il gioco rappresenta una possibilità unica di unire in un solo progetto la valorizzazione di un’area geografica
ampia: Toscana, Umbria e Lazio. Regioni nelle quali la civiltà etrusca ha trovato la sua più alta espressione.