Melissa Mongiardo si dimette da presidente della I commissione “per motivi politici”

Melissa Mongiardo si dimette da presidente della I commissione “per motivi politici”

La crisi che ha investito la maggioranza del Comune di Viterbo da circa un mese, dopo giorni in trincea, torna a far registrare nuove scaramucce.

ADimensione Font+- Stampa

Melissa Mongiardo si dimette da presidente della I commissione. La crisi che ha investito la maggioranza del Comune di Viterbo da circa un mese, dopo giorni in trincea, torna a far registrare nuove scaramucce. Su tutte le dimissioni consegnate in tarda mattinata di Melissa Mongiardo, una dei sette serra-panunziani del Pd che hanno tolto la fiducia a Michelini, dalla presidenza della I commissione consigliare “per motivazioni politiche”

“Mi duole comunicare – scrive Melissa Mongiardo sulle dimissioni – che a fronte della crisi politica che investe l’amministrazione, ad oggi non ravvedo le condizioni politiche per procedere alla convocazione della I commissione consigliare permanente. Pertanto, consapevole che questa mia decisione possa essere di ostacolo al procedere della macchina amministrativa, con la presente rassegno le mie irrevocabili dimissioni dalla Presidenza della I commissione”.

Ora la maggioranza dovrà eleggere un nuovo presidente e le convocazioni nel frattempo le potrà fare il vice Elipidio Micci, dell’opposizione. Non sarà facile trovare la quadra e dunque questa decisione potrebbe accelerare la crisi e la caduta di Michelini, ad oggi sempre più probabile. Come successo per la III commissione, ancora oggi senza presidente e quindi immobile, il rischio è che anche la I faccia la stessa fine.

Il quadro delle Commissioni consigliari vede ad ora dunque la I commissione e la III senza presidenti, mentre la IV è guidata dal serra-panunziano Arduino Troili, mentre la II e la V dai fioroniani Livio Treta e Martina Minchella.

 

UPDATE: Anche Troili si è dimesso