Marciapiedi da Incubo – Le assenze di via Monte Santo

Marciapiedi da Incubo – Le assenze di via Monte Santo

Via Monte Santo bocciata su tutta la linea. L’unico modo di camminare su questa strada è fare lo slalom tra le auto in sosta, ma non sempre la propria condizione permette di diventare dei funamboli da strada.

ADimensione Font+- Stampa

Via Monte Santo. Torniamo in città, ritentiamo la sorte nel quartiere Murialdo, uno dei luoghi più colpiti dal disastro marciapiedi. In via Monte Santo, di divino non c’è un granché, anzi non c’è proprio nulla.
La prima parte della strada, che incrocia ad un certo punto lo scempio di Via Monti Cimini, è costellata di marciapiedi caratterizzati da vere e proprie frane che già abbiamo avuto il (dis)piacere di vedere, nella parte finale invece i marciapiedi scompaiono del tutto. Forse c’erano, ma di loro resta una piccola traccia sull’asfalto bucato.

A destra i marciapiedi sono a malapena percorribili, decorati con smottamenti e piante secche che crescono indisturbate sui bordi, a sinistra il nulla. Frequenti piogge e incuria umana, hanno favorito la crescita e la proliferazione di grandi spaccature del terreno che sono diventate il luogo preferito per parcheggiare una grande quantità di auto che ostacola anche la visuale di chi si immette su quella strada.

Non c’è altro. Nessun piccolo passaggio pedonale su cui cercare venia dal traffico, nessun bordo di protezione che tutela chi passa di lì con i bambini o con la sedia a rotelle, nessuno spazio dove poter attraversare in santa pace e soprattutto in sicurezza.

Via Monte Santo è una strada estremamente trafficata, è il luogo di incontro di più strade ben fornite di servizi e di negozi di vario tipo e proprio per questo ci si dovrebbe aspettare di avere marciapiedi funzionali e soprattutto sicuri. Ma non è così.

Via Monte Santo bocciata su tutta la linea. L’unico modo di camminare su questa strada è fare lo slalom tra le auto in sosta, ma non sempre la propria condizione permette di diventare dei funamboli da strada.