Maggioranza Michelini: – 1. Taborri sull’uscio

Maggioranza Michelini: – 1. Taborri sull’uscio

Goffredo Taborri pronto a uscire dalla maggioranza di Leonardo Michelini. Anzi l'operazione è data, salvo ripensamenti all'ultimo del sindaco, data praticamente per scontata.

ADimensione Font+- Stampa

Iniziano a comparire i numeri relativi nel conto della maggioranza targata Leonardo Michelini. La mossa di Filippo Rossi, di dimettersi dalla presidenza del consiglio comunale, rischia di spaccare la maggioranza e farle perdere pezzi. Il primo tassello in procinto di andarsene va sotto il nome di Goffredo Taborri. Il consiglieri, che nella sala d’Ercole rappresenta il Nuovo Centro Destra, ha parlato chiaro ai “pontieri” del Partito Democratico.

“Nulla da dire sul candidato Francesco Serra, però è necessario un riequilibrio tra le forze di maggioranza. E’ la politica, bellezza!”, questo in sintesi il ragionamento del dottore alfaniano.

Ma le orecchie di Michelini sono dure a queste parole, tanto che lo stesso sindaco ha ribadito più volte il suo “no” convinto a qualsiasi forma di rimpasto. Una posizione dura che rischia di innescare, e di fatto già li ha innescati, diversi bracci di ferro. Bracci di ferro che in alcuni casi potrebbero tradursi in uscite dalla maggioranza. Taborri, salvo ravvedimenti del sindaco dell’ultima ora, ha di fatto già innescato la manovra d’uscita.

Senza un rappresentante di Ncd nei posti che contano non è più disposto a starci. Non è più disposto a subire uno strapotere del Partito Democratico che, conti alla mano, a fronte di 12 consiglieri ha 4 assessori, tre presidenze di commissione e ora vuole passare all’incasso della presidenza del consiglio.