Macchina S. Rosa – Facchini: “Sicuramente i politici staranno molto lontani il tre settembre”

Macchina S. Rosa – Facchini: “Sicuramente i politici staranno molto lontani il tre settembre”

Il rapporto tra Comune di Viterbo e Sodalizio dei Facchini è sempre più scivoloso e diventa complicato immaginare una ripacificazione, che comunque il sindaco Leonardo Michelini aveva auspicato nell'intervista rilasciataci a fine 2014.

ADimensione Font+- Stampa

facchini”Sicuramente i politici staranno molto lontani il tre settembre”, firmato Sodalizio dei Facchini. Il luogo da cui dovranno stare lontani, secondo quanto scritto in un post facebook dai cavalieri di Rosa, sarebbe proprio il “campanile che cammina”.

Situazione sempre esplosiva tra Comune di Viterbo e Sodalizio dei Facchini. Dopo lo strappo legato alla vicenda della nuova Macchina di Santa Rosa, dopo i ritardi da parte di Palazzo dei Priori nel pagamento del pattuito per l’apertura del Museo del Sodalizio, dopo il mancato pagamento sempre da parte del Comune del pranzo sociale 2013 (tradizionalmente offerto ai facchini), il non invito degli amministratori a quello del 2014 e la scomparsa del logo del Comune dalle targhe del Sodalizio, il clima continua a essere di grande tensione.

Ad aggiungere benzina le voci che un giovane consigliere comunale del Pd avrebbe messo in circolo. Voci “minacciose” per i trasportatori della Macchina. Voci che lascerebbero ventilare, in maniera veramente surreale, l’intenzione da parte del Comune di togliere al Sodalizio i locali di via San Pellegrino, dove si trova il museo. Ma anche la ex chiesa della Pace.

Un fatto di cui abbiamo già raccontato nei giorni scorsi. La novità di quello che sta accadendo è invece portata da una risposta, sul profilo facebook dei facchini, al post di una signora: ”Cari facchini di S. Rosa potete fare un grande favore a tutti i viterbesi? La sera del 3 non ci deve essere nessun politico davanti alla Macchina, solo noi viterbesi a fare il cordone. Se ci saranno loro rifiutatevi di portarla, S. Rosa vi perdonerà”.

A fare notizia è la risposta del Sodalizio: ”Sicuramente i politici staranno molto lontani il 3 settembre”.