M5S: “Talete, invece di sospendere servizio a chi in difficoltà, parliamo della crisi societaria”

M5S: “Talete, invece di sospendere servizio a chi in difficoltà, parliamo della crisi societaria”

Il M5S: "Michelini si ricordi che il consiglio gli ha dato il mandato di richiedere alla Talete di rendere impossibile il distacco per morosi in difficoltà economiche"

ADimensione Font+- Stampa

ACQUA-ARSENICOUtenti morosi, la Talete non chiuda i rubinetti e si inizi a parlare delle responsabilità della crisi della società. A chiederlo è il Movimento 5 Stelle di Viterbo che punta l’attenzione sulla partecipata che gestisce il servizio idrico nella Tuscia i presunti distacchi delle condutture per gli utenti morosi. “Esprimiamo totale disaccordo verso la politica di distacco del servizio idrico attuato da Talete nei confronti di cittadini in gravi difficoltà economiche.

Ricordiamo al sindaco Michelini che il consiglio comunale aveva approvato all’unanimità il nostro ordine del giorno, con cui si dava mandato di richiedere, nell’assemblea dei soci Talete, la modifica della carta dei servizi inserendo l’impossibilità per l’azienda di sospendere il servizio per quelle morosità causate da comprovate difficoltà economiche. Cosa è stato fatto dal sindaco in merito alla questione?”. Il grillini poi rilanciano. “Quando si inizierà a parlare delle responsabilità dell’attuale situazione di Talete e delle soluzioni che si presentano?”.