Lux Rosae, la fiaccola di Santa Rosa quest’anno partirà da Amatrice

Lux Rosae, la fiaccola di Santa Rosa quest’anno partirà da Amatrice

La terza edizione dell'iniziativa che è curata da Lux Rosae, i Facchini di santa Rosa e l’Avis comunale di Viterbo partirà dalla cittadina simbolo del terremoto del 2016.

ADimensione Font+- Stampa

Lux Rosae, la fiaccola di Santa Rosa, quest’anno partirà da Amatrice. L’edizione 2017 di Lux Rosae, che l’anno scorso è stata benedetta da Papa Francesco, vedrà la partenza dalla cittadina simbolo suo malgrado del terremoto dell’agosto e dell’ottobre dell’anno scorso. L’iniziativa è alla terza edizione.

Lux Rosae è una fiaccola, una parte integrante della Macchina disegnata anch’essa dall’ideatore di Gloria Raffaele Ascenzi, realizzata con una stampante 3D, trasportata come la fiaccola olimpica a mo’ di staffetta composta da circa 20 persone. I partecipanti alla staffetta si alternano nella corsa. Dopo i 60km della prima edizione ideata e organizzata da Rodolfo Valentino, Giuseppe Tenti, Enrico Alfonsini e Bruno Buzzi, e i 130 della seconda partita da Assisi, Lux Rosae nel 2017 partirà da Amatrice. La corsa, toccherà quindi la cifra record di oltre 150km, terminerà pochi minuti prima dell’inizio del Trasporto della Macchina d Santa Rosa il 3 settembre prossimo.

L’iniziativa vede coinvolti Lux Rosae, i Facchini di Santa Rosa e l’Avis comunale di Viterbo. “Forte – spiegano gli organizzatori – è stato il legame instaurato dalla popolazione Viterbese con gli abitanti di Amatrice così profondamente colpiti dal recente terremoto e a tutto ciò consegue che non poteva che essere Amatrice il luogo di partenza prescelto per quest’anno. Intensi sono i contatti con le autorità civili e religiose della città reatina il cui trasporto verso l’iniziativa ci ha permesso di trarre ulteriore vigore.
Grande sarà l’impegno atletico, complesso quello organizzativo che stiamo perfezionando sotto tutti gli aspetti e le problematiche, forti di un entusiasmo e dalla volontà di dare un chiaro messaggio di solidarietà e vicinanza a chi è stato colpito negli affetti più cari, nelle cose, nelle tradizioni. Con Lux Rosae da Amatrice a Viterbo insieme per non dimenticare!”

Natale Viterbo