L’Urcionio è sicuro? C’è manutenzione?

L’Urcionio è sicuro? C’è manutenzione?

Come sta l'Urcionio, il fiume che scorre sotto via Marconi è sicuro? A porre la domanda è il movimento Viterbo Civica.

ADimensione Font+- Stampa

Quale è lo stato di salute dell’Urcionio? A porre la domanda è Viterbo Civica, alla luce dei terribili fatti di Genova. “Dopo l’ennesimo disastro annunciato, molti viterbesi ci chiedono preoccupati se non sia il caso di istituire una commissione d’urgenza per valutare lo stato del fiume. Già, perché non dobbiamo dimenticare che nella nostra città scorre un fiume sotterraneo o meglio ingabbiato sotto via Marconi”, scrivono dall’associazione.

 
Come reagirebbe l’Urcionio in caso di bomba d’acqua? A quanta capacità d’acqua potrà resistere, considerando che dentro l’Urcionio confluiscono anche gli scarichi domestici? Siamo certi che le strutture, costruite nei primi anni del 1930, siano ancora in perfetto stato? Queste i principali punti interrogativi sollevati.
“Se l’amministrazione non è in grado di fare nemmeno la manutenzione ordinaria dei tombini – continua Viterbo Civica – che sono perennemente otturati in ogni strada, non ci meraviglierebbe che nessuno si occupi della manutenzione straordinaria”.
Il movimento guidato da Lucio Matteucci chiede un monitoraggio lungo il percorso dell’Urcionio, con garanzia di presa di responsabilità, per evitare il ripetersi delle solite tragedie non prevedibili.