L’occupazione in crescita in tutta la Tuscia

L’occupazione in crescita in tutta la Tuscia

I dati Istat mostrano la provincia di Viterbo come una delle prime in Italia rispetto alla crescita occupazionale tra 2014 e 2015

ADimensione Font+- Stampa

Cenni di ripresa del mondo del lavoro nella Tuscia. Anche se il problema occupazione permane, infatti, l’analisi del centro studi ImpresaLavoro basati sui dati Istat, dice che gli occupati nella provincia di Viterbo sono tornati a crescere.

Oltre 13 mila infatti le unità che tra il 2014 e il 2015 sono aumentate nel viterbese. In Italia nello stesso periodo gli occupati sono passati da 22.278.917 a 22.464.753, per una crescita dello 0,83%. Non tutte le province ovviamente hanno visto salire i loro occupati della stessa percentuale, anzi in alcune di loro il dato è calato nel periodo in analisi. Sono 67 infatti le province dove il dato è salito, mentre sono 43 quelle che hanno visto un arretramento dell’occupazione rispetto al 2014.

In testa alla classifica della crescita c’è Roma, con un aumento di 163.100 unità, che si piazza addirittura prima di Milano, Firenze e Bolzano. Subito dopo queste grandi città arriva, incredibilmente, Viterbo, che ha conosciuto un aumento di unità maggiore rispetto a paesi del nord Italia come Pavia e Trento. Dal lato opposto della classifica, invece, si piazza Verona con un saldo negativo di -15.221 unità, preceduta da Padova e dalla provincia di Monza-Brianza.

Decarta racconta la Tuscia