Lo Smart Village Murialdo eccellenza dell’edilizia contemporanea per la prestigiosa rivista ‘The Next Building’

Lo Smart Village Murialdo eccellenza dell’edilizia contemporanea per la prestigiosa rivista ‘The Next Building’

Lo Smart Village Murialdo di Viterbo preso come esempio di eccellenza di edificio NZEB dalla prestigiosa rivista di architettura 'The Next Building'.

ADimensione Font+- Stampa

Lo Smart Village Murialdo di Viterbo preso come esempio di eccellenza di edificio NZEB dalla prestigiosa rivista di architettura ‘The Next Building’.

Così in un articolo a firma di Manuela Battaglino viene raccontata questa eccellenza dell’edilizia viterbese, che è costituita da un complesso di appartamenti a bassissimo impatto ambientale.

LEGGI L’ARTICOLO PUBBLICA DA THE NEXT BUILDING

The Next Building è la nuova rivista rivolta ad architetti, ingegneri, progettisti e costruttori che mira a raccontare e interpretare la straordinaria rivoluzione normativa e tecnologica in atto nel mondo dell’edilizia, collegandola alla miriade di necessità operative legate ai nuovi processi della progettazione integrata.

Dall’efficienza energetica alla sostenibilità, dal Bim alla domotica, The Next Building si occupa di tutto ciò che collega progetto, tecnologia e impianti negli edifici da costruire e ristrutturare.

Il nuovo brand The Next Building si traduce in una rivista cartacea e digitale, ma anche in eventi, formazione, libri e manualistica: non una semplice testata, ma un vero e proprio sistema di comunicazione.
Le costruzioni Saggini del Murialdo sono state certificate dall’Agenzia CasaClima di Bolzano, che ha attestato le altissime prestazioni energetiche, attribuendo al complesso la targhetta di ‘Casaclima A’.

Vincere il contenimento dei consumi energetici e quindi dei costi, garantendo altissime prestazioni. Questo l’obiettivo centrato. Per ottenere la certificazione CasaClima A, lo Smart Village Murialdo adotta soluzioni tecnologiche studiate dai progettisti e costruttori, Saggini Costruzioni, che a partire dall’involucro coibentato hanno previsto impianti efficienti e utilizzo delle energie rinnovabili.

Alla domanda: quali sono state le sfide più impegnative che avete affrontato per arrivare a questo risultato?; Sergio Saggini ha risposto così:

“Lo Smart Village è un cantiere di 50 appartamenti con superficie complessiva calpestabile di quasi 5mila m2, che nasce da una riqualificazione urbana: abbiamo demolito un edificio degli anni ’60 preesistente, che non aveva alcun tipo di pregio. L’obiettivo era portare ad alti livelli l’efficienza energetica, affiancandola a un nuovo concetto di progettazione che unisse più qualità: architettonica, costruttiva e di finiture, secondo una modalità che ancora a Viterbo mancava.

Per i cittadini, oggi, è uno dei cantieri di spicco: oltre alle ottime performances energetiche, qualità che il pubblico fatica a considerare immediatamente, sono apprezzate l’estetica della facciata, le funzionalità, l’interior design. Per noi la sfida principale, “storica”, è stata innovare completamente il modo di costruire”.

Banner
Banner
Banner