Levrieri – Raduno d’Autunno 2017, 300 esemplari a Bagnoregio. Intervista al presidente Marcello Poli

Levrieri – Raduno d’Autunno 2017, 300 esemplari a Bagnoregio. Intervista al presidente Marcello Poli

Il presidente Marcello Poli: “Appuntamento importante ai fini del conseguimento del titolo italiano”. L'appuntamento, organizzato dal Club del Levriero, dal Circolo del Piccolo Levriero Italiano e dall’Associazione Italiana Amatori Levrieri Afgani, si svolgerà nei giorni di sabato 23 e domenica 24 settembre presso l’Agriturismo Buonasera.

ADimensione Font+- Stampa

‘Raduno d’Autunno 2017 – Levrieri’, Bagnoregio scelta come location per l’importante incontro. L’appuntamento, organizzato dal Club del Levriero, dal Circolo del Piccolo Levriero Italiano e dall’Associazione Italiana Amatori Levrieri Afgani, si svolgerà nei giorni di sabato 23 e domenica 24 settembre presso l’Agriturismo Buonasera.

Abbiamo intervistato il presidente del Club del Levriero Marcello Poli.

 

Prima volta a Bagnoregio, perché avete scelto questo territorio?

“Con i club organizziamo due eventi all’anno: uno in primavera sul Lago di Garda e uno in autunno nel Centro-Sud Italia. Inizialmente quello del Centro-Sud si è svolto a Foligno, poi lo abbiamo spostato a Gualdo Tadino. Quest’anno abbiamo avuto l’opportunità di venire a Bagnoregio. Una prospettiva che ci ha convinto molto perché riteniamo interessante l’importante crescita turistica e il costante lavoro di promozione del territorio, portato avanti dall’amministrazione comunale”.

Cosa accadrà in questa due giorni?

“Terremo due esposizioni, una monoclub il sabato 23 e una con l’importante presenza del Circolo del Piccolo Levriero Italiano e dall’Associazione Italiana Amatori Levrieri Afgani. Sono attesi circa 300 cani nella due giorni. Questo si traduce in 500-600 persone coinvolte. Numeri significativi perché si tratta di raduni importanti ai fini del conseguimento del titolo italiano”.

Quali sono i vantaggi per i territori che ospitano le vostre iniziative?

“Di solito un’ottima promozione dal punto di vista turistico. Siamo tanti iscritti e ospitare questi appuntamenti stimola appeal verso chi cerca un turismo da amanti della natura, un turismo dei luoghi da scoprire. E’ in prima battuta una buona opportunità per i nostri associati, che non conoscono Bagnoregio, per scoprire un territorio che ricordo come meraviglioso. Chi lo conosce, come me, torna molto volentieri. Intorno a questo genere di iniziative poi si attiva una significativa comunicazione, che raggiunge appassionati di turismo di qualità”.

Cosa vi aspettate e che idee avete per il futuro?

“Ci aspettiamo bel tempo e buona ospitalità, cose che il Lazio sa regalare. Nel vostro territorio l’ospitalità è di casa”.

 

Natale Viterbo