“Leotardo da Viterbo”, il Campo Scuola e lo sport del taglio del nastro

“Leotardo da Viterbo”, il Campo Scuola e lo sport del taglio del nastro

Il taglio del nastro è lo Sport preferito da Leotardo da Viterbo. Leotardo perché arriva sempre in ritardo, amministrativo naturalmente. 

ADimensione Font+- Stampa

Leotardo da Viterbo ne ha combinata un’altra delle sue … incompiute. Dopo eclatanti inaugurazione di opere comunali incomplete e di difficile utilizzo (vedi Teatro Unione) il giorno 30 settembre ha inaugurato la pista di atletica leggera presso il Campo Scolastico Comunale D. Mancinelli.

Sono passati oltre tre anni dall’approvazione del progetto e questo ritardo ha causato notevoli danni sportivi al mondo sportivo cittadino e soprattutto alle società di atletica leggera che ora devono ricominciare da zero. avendo perso in questo anni tanti validi atleti. Ma c’è di più: l’impianto non è completo, per cui non ci possono fare gare ufficiali.

Vi ricordate l’anno scorso lo striscione dei giovani atleti viterbesi a Piazza del Comune: “Pinocchio ve fa un Baffo !!!”?. Ci sono ancora da sistemare gli spogliatoi degradati e pericolosi, la tribuna non è a norma, i portatori di handicap o diversamente abili hanno difficoltà di accesso alla struttura stessa e soprattutto non si sa chi gestisce cosa.

Il bello della vicenda è proprio che non si sa ancora chi gestirà la struttura in queste condizioni di semi-idoneità. Quali soggetti? A quali costi? Con quali garanzie e tutele? Come farà il Comune ad affidare una struttura in parte ristrutturata e in parte da ristrutturare?

L’unica cosa certa è che le associazioni sportive viterbesi hanno una tenacia, una pazienza e un coraggio unico che consentirà loro di affrontare qualsiasi ulteriore situazione e la speranza è che non vengono ulteriormente penalizzati dalla pericolosa vanità amministrativa dei tagliatori di nastro. Il taglio del nastro è lo Sport preferito da Leotardo da Viterbo. Leotardo perché arriva sempre in ritardo, amministrativo naturalmente. 

Natale Viterbo