L’Energia sostenibile entra negli enti pubblici del Lazio

L’Energia sostenibile entra negli enti pubblici del Lazio

Questa mattina il seminario organizzato da Lazio Innova per un'iniziativa regionale per la diffusione di fonti di energia rinnovabile e la riduzione delle spese della pubblica amministrazione.

ADimensione Font+- Stampa

E’ per questa mattina alle 10:00, presso la sala conferenze della provincia di Viterbo, l’appuntamento con il seminario di Lazio Innova, che spiegherà la call for proposal ”Energia sostenibile 2.0”.

L’iniziativa, già presentata il 5 novembre scorso a Roma, è promossa dall’assessorato infrastrutture, politiche abitative, ambiente della regione Lazio ed è finanziata tramite il Por Fesr Lazio 2014/2020. Il fine è quello di promuovere e sviluppare la diffusione delle fonti di energia rinnovabile, il risparmio energetico e il contenimento delle emissioni inquinanti in atmosfera.

La dotazione finanziaria prevista è pari a 13,2 milioni di euro, destinati, tramite apposito avviso, a immobili pubblici che necessitino di interventi di efficientamento energetico, finalizzati a ridurre la spesa delle pubbliche amministrazioni e a sviluppare la sostenibilità energetica e ambientale del patrimonio edilizio regionale.

Tutti i comuni, province e città metropolitana laziali, proprietari della gestione di immobili adibiti a sedi di enti locali, servizi socio-educativi, strutture sportive e relative a servizi sociali, possono candidarsi entro l’11 gennaio 2016, per ottenere i finanziamenti utili al miglioramento dell’efficienza energetica. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria tecnica e organizzativa di Ancitel Energia e Ambiente al numero 06/6832980 oppure scrivere una e-mail all’indirizzo [email protected]