L’edilizia viterbese alla conquista dell’Est

L’edilizia viterbese alla conquista dell’Est

Una missione imprenditoriale supportata dalla Camera di Commercio e con la partecipazione dell'Ance Viterbo. Questa la sfida di Bakubuil 2014 per le imprese edili made in Tuscia.

ADimensione Font+- Stampa

camera comLa Tuscia sbarca a Baku. A circa un anno dal fortunato incontro con la città azera che valse a Viterbo il riconoscimento Unesco per la Macchina di Santa Rosa. Questa volta a essere protagonista è l’edilizia,  dal 22 al 25 ottobre in Azerbaijan per Bakubuild 2014, il principale evento fieristico del Caucaso dedicato al comparto edile, materiali da costruzione, interior design, ceramica, macchinari per l’edilizia, sistemi di climatizzazione, materiali per giardini, architettura paesaggistica, illuminazione.

Una missione imprenditoriale supportata dalla Camera di Commercio di Viterbo e realizzata in collaborazione con Promos – Azienda speciale Camera di Commercio di Milano, con l’obiettivo di ricercare nuovi contatti d’affari e instaurare rapporti commerciali

“L’internazionalizzazione – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – è certamente uno degli indirizzi prioritari che l’Ente camerale si pone, soprattutto in una fase in cui l’export è l’unico indicatore con il segno positivo e ci sono mercati come quello azero in forte espansione, dove gli imprenditori possono attivare canali commerciali e partnership molto vantaggiose”.

Nello specifico l’Azerbaijan è uno dei Paesi a maggiore tasso di crescita fra quelli dell’ex URSS grazie ai consistenti investimenti di capitali nelle infrastrutture locali, legati ai progetti petroliferi e del gas. Il settore delle costruzioni e delle infrastrutture offrono notevoli opportunità di investimento, anche grazie agli ambiziosi obiettivi del Governo azero.

La Tuscia Viterbese si presenta a Baku con un’offerta imprenditoriale che spazia dalla produzione di mobili e accessori da bagno alla realizzazione di arredi e allestimenti per interni ed esterni, dalla creazione di infissi e vetrate all’impiantistica elettrica civile e industriale, dall’estrazione di pietre alla fabbricazione di prodotti finiti per l’edilizia.

Queste le nove aziende partecipanti: Aem di Montefiascone, G.B. Basaltite di Bolsena, Belli di Viterbo, Immobiliare Viterbo, Legnarte di Montalto di Castro, Merlani Costruzioni di Viterbo, Scarabeo Ceramiche di Fabrica di Roma, Stilhaus Arredo Bagno di Viterbo, Xilon di Civita Castellana.

All’iniziativa partecipa anche Ance Viterbo, l’Associazione Nazionale Costruttori Edili costituita nell’ambito dell’Associazione Industriali della Provincia di Viterbo che rappresenta ed associa le imprese edili di ogni dimensione e forma giuridica operanti nel settore delle opere pubbliche, dell’edilizia abitativa, dell’edilizia commerciale industriale, della promozione edilizia.