Lavoro, ambiente e beni comuni. Scende in campo ‘Potere al Popolo’

Lavoro, ambiente e beni comuni. Scende in campo ‘Potere al Popolo’

Sabato 16 Dicembre si è tenuta presso il circolo Arci ''Il cosmonauta'' a Viterbo la prima assemblea provinciale della lista ''Potere al Popolo'' che, nonostante le avverse condizioni climatiche, ha fatto registrare più di settanta presenze.

ADimensione Font+- Stampa

Sabato 16 Dicembre si è tenuta presso il circolo Arci ”Il cosmonauta” a Viterbo la prima assemblea provinciale della lista ”Potere al Popolo” che, nonostante le avverse condizioni climatiche, ha fatto registrare più di settanta presenze.

All’iniziativa, alla quale erano presenti anche due esponenti del centro sociale napoletano ”ex OPG’’, hanno preso la parola militanti che in tutta la provincia sono impegnati nelle lotte in difesa del lavoro, dell’ambiente e dei beni comuni.

Dopo una breve introduzione del comitato promotore gli interventi si sono concentrati sulle vertenze presenti nel territorio come i lavoratori del distretto ceramico di Civita Castellana, impegnati nella lotta per il riconoscimento del lavoro usurante, i rappresentanti del sindacalismo di base, che combattono contro lo sfruttamento nella grande distribuzione, portavoce dei comitati in difesa del territorio, dell’ambiente e dell’acqua pubblica, i rappresentanti dei comitati per l’attuazione della costituzione, gli insegnanti in lotta contro la ”buona scuola” ed i lavoratori della sanità.

“Abbiamo voluto dare voce a tutte quelle realtà che quotidianamente si mobilitano in favore dei diritti dei
cittadini, perché lo scopo primario della nostra lista, che va ben oltre la competizione elettorale, è proprio
quello di riconnettere tutte le energie e le vertenze presenti nella nostra provincia” – dichiarano i promotori.

Alla fine si è lanciato l’invito a mobilitarsi per una seconda assemblea nella quale si dovrà nominare un
coordinamento provinciale che sia aperto e rappresentativo del territorio geograficamente e socialmente.
“Il giorno dopo siamo stati presenti anche alla grande assemblea di Roma, alla quale hanno partecipato più
di mille persone”.

L’assemblea ha ufficializzato il percorso elettorale che vedrà correre Potere al Popolo alle elezioni politiche del 2018 con l’obiettivo di ridare voce ai milioni di cittadini che oggi non vedono alternative alle politiche che da anni, centrodestra e centrosinistra, stanno applicando e che hanno ridotto alla miseria milioni di persone.