L’appello di D’Alema raccolto a Viterbo, nasce Consenso

L’appello di D’Alema raccolto a Viterbo, nasce Consenso

La nascita del comitato risponde in buona sostanza all'appello lanciato da Massimo D'Alema, che ha invitato a formare Comitati in tutta italia per dare vita appunto a un nuovo movimento di centrosinistra.

ADimensione Font+- Stampa

Si è riunito a Viterbo il Comitato Scelgo No Viterbo, dopo l’affermazione referendaria del 4 dicembre scorso e delle assise del 28 gennaio a Roma in cui, sempre con la Presidenza di Guido Calvi, si è dato vita al Comitato Consenso – “Per un nuovo centrosinistra”.

Il nuovo Comitato sarà ufficialmente costituito ai primi di marzo. “Scelgo No Viterbo si pone semplicemente come promotore di un soggetto politico-culturale nuovo, come nuova è la fase post-referendaria, aperto al contributo e alla partecipazione di tutti coloro che avvertono la necessità di affermare, sulle macerie del renzismo, i valori di giustizia sociale, solidarietà e libertà – spiegano i sostenitori -.

L’analisi svolta è stata impietosa; quasi nulla dell’attivismo governativo di questi anni ha retto alla prova dei fatti: la crisi economica e sociale, l’umiliazione delle nuove generazioni, il fallimento di una intera classe politica senza strategia, programma ed addirittura legge elettorale, sono sotto gli occhi di tutti.

La ricerca di una improbabile rivincita di questo Pd, rischia di consegnare l’Italia alle destre e ai populismi, oggi rampanti ovunque; l’appello rivolto a tutti coloro che ancora affidano all’impegno personale il senso della costruzione di una nuova politica, è quello di informarsi, seguire, contattare i promotori del Comitato Consenso Viterbo, presso: [email protected] – 3385826895”.

La nascita del comitato risponde in buona sostanza all’appello lanciato da Massimo D’Alema, che ha invitato a formare Comitati in tutta italia per dare vita appunto a un nuovo movimento di centrosinistra. 

Banner
Banner
Banner