L’anno che verrà, chi è Leonardo Michelini?

L’anno che verrà, chi è Leonardo Michelini?

Il 2014 è l'anno della verità. L'amministrazione Michelini è il cambiamento o la stessa musica degli anni passati eseguita da orchestrali diversi? I sei mesi che ci lasciamo alle spalle possono essere "abbonati" come rodaggio. Qualcosa si è mosso ma la città ha bisogno di aria nuova, metodi nuovi e [...]

ADimensione Font+- Stampa

Il 2014 è l’anno della verità. L’amministrazione Michelini è il cambiamento o la stessa musica degli anni passati eseguita da orchestrali diversi? I sei mesi che ci lasciamo alle spalle possono essere “abbonati” come rodaggio. Qualcosa si è mosso ma la città ha bisogno di aria nuova, metodi nuovi e capacità di coinvolgimento dei corpi vivi.

Michelini sembra ben determinato ma si porta dietro, dal 2013, una serie di difetti di fabbrica a cui vanno trovati correttivi. Serve una riequilibriatura perché la strada da percorrere è tanta, così come i problemi veri che attendono risposte: arsenico nelle acque, rilancio del centro storico, una politica termale vera capace di creare occupazione, più peso in Regione e recupero per Viterbo della funzione di capoluogo.

Insomma c’è da marciare dritti e per farlo spediti vanno eliminate le noie, le ombre e la possibilità di prestare il fianco agli attacchi della minoranza come accaduto nel “bagno di sangue” di fine 2013.

Le scelte che saranno prese nei prossimi mesi ci diranno tutto sulla figura di Leonardo Michelini: un punto di svolta o il continuatore del già visto.