L’amministrazione Michelini e la traversata nel deserto

L’amministrazione Michelini e la traversata nel deserto

Tre anni di governo della città e una situazione interna già "bollita". Questo lo status dell'amministrazione targata Leonardo Michelini. Così la squadra della "promessa mancata" deve attraversare il deserto. Ma quanti arriveranno sani, sul piano politico, alla prossima "pesata" elettorale?

ADimensione Font+- Stampa

Tre anni di governo della città e una situazione interna già “bollita”. Questo lo status dell’amministrazione targata Leonardo Michelini. La maggioranza ha mostrato tutta la propria fragilità, di gruppo e di uomini. Le promesse della campagna elettorale sono state appena accennate, le questioni centrali non risolte e il cambiamento della città annunciato catalogabile alla voce “slogan elettorale”.

Nonostante questo Michelini e i suoi rimangono a Palazzo dei Priori e hanno titolo a farlo fino al 2018, anche se molto dipenderà dagli sviluppi del quadro politico nei prossimi mesi. E dopo? Difficile capirlo. Così Michelini e i suoi uomini si trovano nella condizione di “traversatori del deserto”. Quanti degli attuali consiglieri di maggioranza e assessori riusciranno ad arrivare in buona salute politica al momento del prossimo voto?

Camelride1

Banner
Banner
Banner