L’alfabeto de La Fune – La top ten

L’alfabeto de La Fune – La top ten

Tutto quello che è successo negli ultimi sette giorni in dieci lettere. Da San Faustino all'ultima crociata di Arduino Troili, passando per "Rivolta Italia" e "inciuci".

ADimensione Font+- Stampa

di “avvelenamento”. Un cagnolina muore in seguito a una passeggiata a Castel d’Asso. Pare che a stroncarla non sia stato un boccone avvelenato ma veleni rilasciati nell’ambiente. Una brutta storia su cui sarebbe bene mettere il naso.

B di “belle cose”. La star Rihanna a spasso con una borsetta “made in Caprarola”. E’ il miracolo di Benedetta Bruzziches.

C come “chiusura del centro storico”. A Viterbo è da sempre un tema delicato e anche questa volta che Michelini sembra intenzionato a segnare la svolta, almeno per la parte monumentale, c’è chi batte i pugni e storce il naso. Il bello è che pezzi stessi della maggioranza puntano a mettersi di traverso!

F di “fontane viterbesi”. Poverette.

G di “Giovani della Tuscia dove siete?”. La domanda posta da La Fune ha acceso un intenso dibattito tra generazioni. Continuate a scriverci. 

I di “incontri” ma anche di “inciuci”. La politica è il terreno dove ne crescono di particolarmente rigogliosi. Alcuni destinati a essere particolarmente fortunati, altri mortiferi per i tessitori. In diversi stanno seguendo con grande attenzione la punteggiatura che stanno tracciando, con Viterbo a fare da sfondo, due big del calibro di Antonio Tajani e Beppe Fioroni. Il 25 si sono dati appuntamento di nuovo nella città dei papi. Sarà vero amore?

P di “Premio Sincerità”. Questa settimana va di diritto a Gianmaria Santucci per la sua dichiarazione secca e folgorante: “La politica ha intriso la sanità e ha portato i medici a schierarsi in ogni elezione”. Pensiero tremendo. 

R come “Rivolta Italia”. Questa settimana Giulio Marini, figura centrale nella vita politica degli ultimi venti anni nella Tuscia, ha annunciato “urbi et orbi”, dalle frequenze di Sbottonati (Radio Verde) che in caso di “inciucio” tra i democristiani del Pd e di Forza Italia è già pronto un partito dei forzisti che credono nel bipolarismo che va appunto sotto il nome di ‘Rivolta Italia’. Colpo di scena!

S di San Faustino. Il bel quartiere viterbese ha i suoi problemi. C’è chi li evidenzia e chi li nega ma il mondo è bello perché vario. E anche un po’ radicale (qualcuno direbbe populista) e un altro po’ radical chic. Dicotomie contemporanee. 

T di “Troili Arduino”. Ha lanciato l’ennesima crociata per Villa Lante. In quattro anni nessuno lo ha ascoltato e il tempo dell’amministrazione Michelini sta per terminare. Consigliamo al consigliere di incatenarsi al cancello della Villa in segno di protesta… A “sordità” estreme estreme proteste.

 

Banner
Banner
Banner