L’alfabeto de La Fune – La top ten

L’alfabeto de La Fune – La top ten

Dalla batosta del referendum al Caffeina Christmas Village, passando per il centrodestra risvegliato, il Terra Madre Day, il Presepe Vivente di Bagnoregio e tanto altro. Scopri le dieci lettere che hanno fatto la settimana.

ADimensione Font+- Stampa

A di “accorpamenti”. Vince il premio “matrimonio dell’anno” l’unione tra la Camera di Commercio di Viterbo e quella di Rieti.

A2 come “Aldo Moro”. Alla Biblioteca una mostra per le scuole, potete giurarci che non sarà una banalità.

C come “Caffeina Christmas Village”. L’iniziativa è stata protagonista indiscussa di questi giorni. Tanti i viterbesi entusiasti ma immancabili anche le critiche. Ognuno faccia le sue valutazioni. Un dato è certo: la fiumana di persone. Tutti presi all’amo dello struscio in centro e del clima da parco giochi. Non di sola cultura si campa …

F come “fine del canile di Bagnaia”. Cosa è successo davvero dobbiamo ancora capirlo.

M di “Mostra dei Ricordi”. Di iniziative in questi giorni ne vedremo tante ma il 17 dicembre al Palazzo del Drago (sede dell’Assessorato alle Politiche Sociali) ci sarà qualcosa di più. Una mostra corale, costruita dall’associazione Apertamente con i signori e le signore dei Centri Polivalenti. La Viterbo più autentica è possibile trovarla lì. Così l’associazione Apertamente, dopo aver portato nella Tuscia l’idea delle capsule del tempo, torna a sottolineare l’importanza della memoria. Applausi!

P di “Presepe Vivente di Civita di Bagnoregio”. E’ stato definito il più bello d’Italia e si prevedono numeri da capogiro durante le feste natalizie. Più che un presepe sembra una macchina del tempo. Una volta superato il ponte sembra di essere davvero nella Palestina immaginifica della nascita di Cristo. Provare per credere o credere per provare.

R come “referendum”. La mazzata è stata gigantesca e in tanti politici locali con rispettiva corte sono seriamente preoccupati per il futuro.

S come “Sabatini” ma anche di “s’è svegliato il centrodestra”. Il referendum ha riacceso l’interruttore dell’invincibile armata. Ora bisognerà capire chi intende correre per sé e chi è propenso a fare davvero squadra. Buona fortuna.

T come “Terra Madre Day”. E’ stato un fine settimana nel segno di Slow Food. Cento di questi giorni.

T2 di “terra dei fuochi”. Anche a Viterbo hanno iniziato a dar fuoco ai cumuli di rifiuti abbandonati selvaggiamente. Il fatto è più inquietante di quanto possiamo credere. Ne riparleremo.

 

Banner
Banner
Banner