L’alfabeto de La Fune – La top ten

L’alfabeto de La Fune – La top ten

Una settimana tra Burger King e striscioni di protesta contro l'amministrazione Michelini per la situazione in cui vertono diversi impianti sportivi della città. Il sunto di tutto in dieci lettere.

ADimensione Font+- Stampa

B come “Burger King”. Annunciata l’apertura per il 2017 ed è sorprendente come tutti i giornali (La Fune compresa) si siano affrettati a dare la notizia. Una cosa ridicola a ben pensare eppure i media locali lanciano questo genere di notizie perché molto lette. Da chi? Da chi non sa dove sbattere la testa per trovare un posto di lavoro. Non siamo messi bene per niente.

C di “Civita di Bagnoregio”. Ora “la portentosa” ha anche un suo inno. A comporlo e donarlo al Comune di Bagnoregio il maestro Stelvio Cipriani. Uno che ha venduto un botto di dischi e firmato colonne sonore importanti.

E come Eroica. Una giornata per dare risalto allo sport viterbese, tanto gli altri 364 giorni c’è chi sa bene come mettergli i bastoni tra le ruote.

L come “Luca Svizzeretto”. Ci ha lasciato in questi giorni un caro collega, impegnato a Viterbo ai tempi di Nuovo Viterbo Oggi. Che la terra ti sia lieve e mandaci giù qualche buon film.

O come “Olimpiadi 2024”. Questa settimana i sindaci dei comuni capoluogo di provincia del Lazio l’hanno sparata grossa. Talmente grossa che meriterebbero una medaglia d’oro. Anche se sarebbe più adatta di bronzo, si abbina di più con la faccia.

O2 di “Operazione Santa Rosa”. I Cinque Stelle hanno dato appuntamento a tutti al Borgo di Bagnaia per una bella “sputtanata” su quanti soldi pubblici vengono spesi per Santa Rosa e come. La chiamano trasparenza…

P di “Pinocchio vi fa un baffo”. E’ lo striscione messo sulle transenne di piazza del Comune, chiamate a delimitare gli spazi di Eroica. Un messaggio dritto sull’amministrazione Michelini e legato al disagio di molti atleti viterbesi per le condizioni in cui si trovano gli impianti sportivi cittadini. A cominciare dal campo scuola. E in tutto questo l’amministrazione Michelini continua a non avere un delegato allo Sport. Perchè? Misteri della fede.

S di “Sodalizio”. Una grande annata per questa importante realtà cittadina. Il 9 ottobre i facchini saranno presenti alla marcia per la pace Perugia-Assisi. Bravi.

T come “turisti” ma anche come “trasporti”. Vi abbiamo raccontato della principessa Ruspoli e della sua sottolineatura sulla situazione disastrosa del Viterbese. Parola di principessa!

V come “Villa Lante”. In consiglio comunale non si ha neppure il buon senso di parlarne ma la perla di Bagnaia continua ogni giorno a macinare numeri. Peccato che un posto così bello si trovi in un comune storicamente male amministrato. I cugini di Tivoli sono riusciti con le loro ville a costruire posti di lavoro e benessere mentre i viterbesi sembrano non avere bisogno. Anche se i posti in banca, alle Poste e dentro i classici supermercati sembrerebbero finiti da un pezzo.

 

Banner
Banner
Banner