L’alfabeto de La Fune – La top ten

L’alfabeto de La Fune – La top ten

Una settimana in dieci giorni. Una lettera dedicata a Caffeina, una a Chiara Frontini. Immancabile il Pd e il suo tramonto, spazio anche al Trasporto della Macchina di Santa Rosa.

ADimensione Font+- Stampa

B di “brand Tuscia”. La rivista Decarta pone la questione e pubblica una prima intervista sul tema al presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici. 

C come “Caffeina”. Ogni anno il festival esiste e già per questo fa qualcosa per la città di Viterbo. Nonostante “miglioristi” e “benaltristi” nei giorni dell’iniziativa nel capoluogo della Tuscia si attiva sempre una certa vitalità. Per tutti gli altri c’è San Lazzaro. 

E come “Egitto”, per vederlo bisogna venire a Viterbo. Due mostre interessanti sono state messe in essere nel capoluogo della Tuscia grazie al lavoro motrice di Caffeina.

F come Frontini Chiara. Lei, nonostante la sconfitta di misura al ballottaggio, merita una menzione d’onore per aver saputo parlare alla città di Viterbo. Se sono rose fioriranno.

M come “Montalto”. Questa settimana il sindaco Sergio Caci è intervenuto in maniera chiara sulla centrale Enel e sulla posizione del Comune di vederla smantellata, con relativa bonifica dell’area, a cominciare da subito. Al tempo stesso Caci ha lanciato un messaggio di speranza per il territorio lanciando un messaggio di speranza sul versante dello sviluppo turistico. 

P di “Partito Democratico”. I dem sono sempre più confusi e messi male. Il livello nazionale sprofonda in un tramonto dove diventa difficile individuare una qualche luce. Il livello locale è dilaniato dalla guerra tra gruppi, pronti ad autodistruggersi pur di farsi dispetto reciproco. In tutto questo è stato chiamato in causa il segretario regionale Fabio Melilli, a prendere posizione dopo la cacciata di Serra & Co.

P2 come “povertà”. Questa settimana La Fune ha guidato i propri lettori in un viaggio all’interno del mondo della Caritas locale, fornendo numeri del fenomeno e raccontando i servizi calati sul campo all’associazione Emmaus. Grazie e complimenti e a tutti i volontari per il lavoro svolto ogni giorno nel silenzio e nel rispetto dell’umanità.

R come “rompicapo”. Giovanni Arena ha passato una settimana complicata per completare il sudoko della giunta. 

T di “Trasporto della Macchina di Santa Rosa”. I tempi sono stretti per organizzare il tutto e per l’amministrazione di Giovanni Arena sarà davvero una corsa contro il tempo. In bocca al lupo.

V come Viterbo sotterranea. Apre un nuovo spazio, davvero suggestivo. Coraggio, una città davvero turistica passa anche per queste cose.