L’alfabeto de La Fune – La top ten

L’alfabeto de La Fune – La top ten

Settimana di miracoli, tipo la prospettiva (pare concreta) dell'apertura di un ufficio turistico in piazza a Bagnaia. Poi la Woodstock della Tuscia a Castiglione in Teverina, le guerre intestine del Pd e la speranza di unione del centrodestra.

ADimensione Font+- Stampa

C di “Civita”. Sale il prezzo del biglietto e aumentano le visite. Applausi.

C2 come “centrodestra” viterbese. La vittoria alle prossime comunali sembra essere scontata, o qualcosa di simile. Riusciranno però le varie anime a trovare un candidato unitario e far sì che sia espressione di un gruppo con idee e voglia di fare? Per evitare lo scontro tra tori servirebbe un candidato “mite”, capace di tessere il dialogo e l’equilibrio tra tutti i commensali.

D come “Diari della Motocicletta”. Due giovani sposi viterbesi sono in viaggio di nozze, dalla Tuscia a Capo Nord. E su La Fune vi stiamo raccontando, giorno dopo giorno, questa straordinaria avventura. Sono pochi i centauri che si sono spinti fino a queste longitudini. Roba da brividi, emozionanti.

P di “provinciali”. Le elezioni sono alle porte e dentro il Pd lo scontro è ai massimi livelli. Sostanzialmente si fronteggiano due fronti: panunziani e fioroniani. Fino a che punto riusciranno a spingersi? Il centrodestra sta fermo e osserva, può vincere solo se sapranno perdere gli altri.

P2 come “Poggino”. Quanto tempo dovrà ancora passare prima che la principale area produttiva e commerciale di Viterbo trovi una dimensione dignitosa? Ai posteri l’ardua sentenza.

S di “supercaldo”. Il termometro in questi giorni è salito a valori significativi. La Tuscia non è scampata alle grinfie di “Lucifero”, la perturbazione che sta facendo boccheggiare gli italiani. Si raccomanda calma e sangue freddo, di frigo.

T di Trasporto 2017. Qualcuno sta pensando a un piano di comunicazione? Lo scorso anno una campagna all’aeroporto di Fiumicino, in questo 2017 il buio. Buonanotte suonatori di Palazzo dei Priori.

V come “veleni”. Spaventosa la situazione di Graffignano e i tempi lunghissimi che le istituzioni stanno impiegando per la bonifica dell’area. Sarebbe importante istituire un gruppo speciale al lavoro sull’intero territorio della Tuscia per verificare eventuale esistenza di altre aree colpite dalla stessa piaga: l’interramento di rifiuti tossici e pericolosi. Cave, terreni e tanto altro. Questa sì che sarebbe una grande operazione di tutela del territorio.

V2 di “Villa Lante”. Sembra incredibile ma a breve aprirà in piazza a Bagnaia un ufficio turistico. Alla faccia di chi non crede nei miracoli.

W di “Woodstock della Tuscia”. Così è possibile definire Castiglione in Teverina nei primi giorni di agosto. Una magia davvero capace di conquistare lo spirito.

Banner
Banner
Banner