L’addio a ‘FioredelCielo’, “sotto col cucchiaio!”

L’addio a ‘FioredelCielo’, “sotto col cucchiaio!”

Tavola volante sotto la Macchina di Santa Rosa. Questo sabato chiude l'avventura della Macchina di Vittori. I costruttori invitano la città alla tradizionale mangiata di fagioli con le cotiche.

ADimensione Font+- Stampa

santa rosaCon questo sabato 13 settembre si chiude l’ultimo sipario su ‘FioredelCielo’. Tutti sotto col cucchiaio, come vuole la tradizione,  per un classico: fagioli con le cotiche. Gentilmente offerti da quelli che sono un po’ diventati “i padri” di questa Macchina: Vincenzo Fiorillo e Contaldo Cesarini. I costruttori hanno dato appuntamento a tutti i viterbesi sotto al “campanile che cammina”. Poi tutto resterà in bella mostra, di fedeli e turisti, per iniziare lo smontaggio nella mattinata di lunedì.

La Macchina disegnata da Arturo Vittori e al suo esordio non tanto apprezzata dai cittadini ha saputo migliorarsi e conquistare i cuori. Ha conquistato anche tante altre cose importanti, tipo il titolo Unesco. Anche se quest’ultimo non è certo un riconoscimento a una Macchina in particolare e neanche soltanto alla Macchina in sé, piuttosto è riferito all’intero sistema che costituisce la tradizione del trasporto. Di fatto entrerà nella storia per tutta una serie di motivi, tra cui il trasporto su via Marconi, fortemente voluto per festeggiare il titolo Unesco ottenuto.