L’Accademia degli Ardenti è retta da un “diacono della Chiesa Autocefala”? Palazzo dei Priori se ne interessi

L’Accademia degli Ardenti è retta da un “diacono della Chiesa Autocefala”? Palazzo dei Priori se ne interessi

Lo strano caso dell'Accademia degli Ardenti di Viterbo. Un bene immateriale della città dei papi che tutti pensavano scomparso è invece volato al nord, tra mille cose particolari.

ADimensione Font+- Stampa

YesWeekend_MuraViterboIl nome di Viterbo gira nel mondo anche grazie ai prodotti, materiali e intellettuali, che in qualche modo sono legati al nome del capoluogo della Tuscia. Tra i beni immateriali abbiamo l’Accademia degli Ardenti di Viterbo. Ne avevamo parlato già diverse settimane fa, puntando l’attenzione su un fatto: esiste in Friuli Venezia Giulia.

Una notizia che ha prodotto un certo scalpore in diversi ambienti cittadini, ma nessuna reazione a quanto pare “colà dove si puote cambiare le cose che non vanno”. Oggi forniamo ulteriori elementi che magari potrebbero spronare, in particolar modo il Comune di Viterbo, a fare luce su questa vicenda.

E’ legale che qualcuno, dal Friuli Venezia Giulia, utilizzi il nome dell’Accademia degli Ardenti di Viterbo? A questa domanda non sappiamo dare risposte al momento. Sappiamo però chi è il reggente di questa Accademia oggi. Un profilo abbastanza suggestivo a cui si lega appunto e in qualche modo l’immagine della città dei papi.

Ecco le informazioni, diffuse sul web, che siamo riusciti a trovare sul reggente. Si fa chiamare Paolo diacono Toso. Diacono perché è anche una figura religiosa, a quanto pare. Ma questo è un pezzo della storia che snoccioleremo tra poco. Di cosa si occupa? La risposta è servita:da moltissimi anni è impegnato nella ricerca interiore e nella diffusione di un atteggiamento di recupero, crescita e autoeducazione dei singoli attraverso la vita quotidiana. In oltre 30 anni di ricerca ha sviluppato una visione del mondo che lo ha portato a valorizzare l’esperienza personale e a cercare il dialogo con le persone in modo paritetico, semplice nel linguaggio e accessibile a chiunque.
Spesso da autodidatta, ma anche con il contatto con emerite personalità, ha studiato filosofia e pratiche orientali, teologia cristiana, psicologia del singolo e sociale. Ha ricevuto nel 1997 la carica onorifica di membro dell’Accademia delle Scienze e delle Arti degli Ardenti di Viterbo, e successivamente di Reggente Esecutivo per il Friuli Venezia Giulia per i suoi meriti in campo umanistico. Lavora come informatico per la Pubblica Amministrazione e offre il suo tempo libero gratuitamente”.

Avete capito bene? Nel 1997 ha ricevuto la carica onorifica di membro dell’Accademia degli Ardenti di Viterbo. Ma da chi? Nella storia dell’Accademia ricostruita da Toso si dice che nel 1984 la sede dell’istituto venne spostata a Piacenza e che oggi la sede legale è a Roma. Ma chi ha fatto tutte queste operazioni? E soprattutto perché a Viterbo non se ne sa nulla? Riteniamo che siano misteri su cui sarebbe il caso investigare.

Torniamo al fatto che Toso sia un diacono. Di che chiesa? Dal suo sito web altre risposte: “della Chiesa Autocefala Missionaria Siro-Antiochena d’Europa, nata nel 1497 con lo scopo di ricondurre le persone verso la cristianità tramite i sacerdoti e i diaconi, liberi predicatori della parola di Dio. Non esiste un’istituzione che offra loro supporto materiale in quanto il primo e unico tempio di Cristo è l’uomo. Per questo motivo si è definita da sempre come “missionaria”, mentre il termine “autocefala” indica che è autodeterminata verso la diocesi di origine. Ogni sacerdote e diacono risponde alla propria coscienza e a Dio del proprio operato, muovendosi ovviamente secondo legge nella nazione in cui si trova o vive. Questa Chiesa ha un preciso ufficio presso la Santa Sede oltre una chiesa madre ufficiale in Francia, che ha il solo scopo di fornire un punto di riferimento legale alle istituzioni delle varie nazioni.
Sua Vittoria Mon.F.Arcivescovo Metropolita Patriarca Vessillifero Missionario P.F.Vetrani ha conferito all’Accademico Toso il titolo di diacono della Chiesa Siro-Antiochena Missionaria Autocefala d’Europa nel 1999″.

VISITA IL SITO WEB DELL’ACCADEMIA DEGLI ARDENTI DI VITERBO REGGENZA FRIULI

Che ne pensate? A nostro modo di vedere l’Accademia degli Ardenti di Viterbo è una sorta di patrimonio immateriale della città e come tale andrebbe tutelato. Innanzitutto facendo chiarezza su tutti questi passaggi di sede e su questa reggenza del Friuli Venezia Giulia. E’ veramente un caso straordinario.